Fiorello, il boom di ascolti continua su RaiPlay

Aboca banner articolo
Aboca banner articolo

Che fosse forte, anzi il migliore di tutti, lo sapevamo già, e la vittoria schiacciante contro tutti e tutto la mattina su Rai 2 ne è stata la conferma. Il 15% di share su Rai 2 al mattino presto forse non accadeva dai tempi della Tv in bianco e nero quando, di canali, ce n’erano solo due e, anche in quel caso, il secondo canale arrivava sempre secondo. Invece Rosario Fiorello sul lineare non solo ha sfondato, battendo la media della stessa Rai 2, ma ha abbattuto perfino l’Ammiraglia che – messa sotto scacco dal sindacato dei giornalisti del Tg1 – non gli ha voluto cedere trequarti d’ora di palinsesto, stringendosi un po’. Un pasticcio che il formidabile anchorman ha saputo dribblare facendo di necessità virtù, accontentandosi del tasto 2 del telecomando per prendersi poi la più grande delle soddisfazioni: battere ogni record, laddove nessuno era mai riuscito.

Ma il successo di Fiorello con ‘Viva Rai 2’, il morning show della televisione italiana, va inquadrato in una dimensione più ampia, ovvero includendo i numeri aggregati e amplificati di RaiPlay, la piattaforma di Stato che continua a macinare grandi performance forte dei suoi 21 milioni di account attivi. Se il buonumore e il buongiorno si vedono dal mattino, per lo streaming bisogna aspettare tarda sera per fare i conti totali e tirare le fila di una platea ben più vasta attaccata alla Smart Tv per seguire le gesta del funambolico mattatore attorniato – come ai tempi di ‘Edicola Fiore’ – da un circolo variegato di personaggi colorati e spensierati, in cui si alternano ospiti di peso a straordinarie comparse e talent per un giorno, con la presenza su tutti della spalla Fabrizio Biggio, azzeccatissimo nel ruolo (così come Mauro Casciari).

Fiorello e la sua compagnia ogni giorno raggiungono in media 628.000 spettatori televisivi, platea a cui si aggiunge l’ascolto digitale, sul quale si registra, sul consumo on demand, una media di 180 mila spettatori su ciascuna puntata. Il consumo vod su RaiPlay inizia ad essere consistente già alle 8 del mattino: in un’ottica di sinergia con la programmazione lineare, RaiPlay consente sia l’immediato recupero della puntata a tutti coloro che non hanno potuto seguire Fiorello in diretta, sia il consumo nel corso della giornata, con altri picchi alle 13-14 e alle 19-20.

Di questi, metà usano la Smart Tv e tutti gli altri, più o meno in parti uguali, si collegano da tablet, smartphone e pc. Dal giorno del debutto, lunedì 5 dicembre, ‘Viva Rai 2’ su RaiPlay è il secondo contenuto più visto con 500 mila ore di visione nella prima settimana e oltre 2 milioni di visualizzazioni totali (aggiornato al 13 dicembre), dietro solo alle partite del Mondiale in Qatar. Se su Rai 2 la media della fascia d’età che segue lo show è coetanea di Fiore (61 anni, ma con punte di ottuagenari e ultra ottuagenari), su RaiPlay la media cala e si apre ad un pubblico più giovane (52 anni). Sembra poco, ma abbassare di 10 anni il target e rendere un prodotto più largo e “inclusivo” non è poco, affatto.

Sulla qualità del contenuto, tra gag, canzoni, siparietti, leggerezza e buon umore, si è già detto molto, quello che possiamo aggiungere è che un programma del genere rappresenta una case history unica che vede ancora una volta protagonista lo showman più talentuoso del panorama nazionale a cui, un giorno, magari tra una decina d’anni, andrà data una poltrona dirigenziale in Rai, ma ne parleremo più avanti. Perché un uomo di spettacolo di questo calibro diventa prezioso anche nella sua veste di dirigente, viste le sue capacità e sensibilità nello scovare nuove promesse e talenti. Ogni mattina, infatti, Fiorello toglie spazio a sé stesso per lanciare qualche nuova proposta o qualche curiosa novità apprezzata soprattutto attraverso i social. Come la giovanissima Serena Ionta, menestrella dalla voce sopraffina e delicata, che con il suo inseparabile ukulele rende anche lei più dolce il risveglio di oltre un milione di italiani ogni giorno.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.