Cerca
Close this search box.

Microsoft punta 10 miliardi su OpenAi

Aboca banner articolo

Microsoft vorrebbe investire 10 mld nella fondazione Open Ai. Anzi, forse lo ha già fatto.
I rumors di fine anno, avallati da diversi articoli del New York Times, davano per scontata l’intenzione del colosso di Redmont di acquisire nuove quote della fondazione Open Ai, creata nel 2015 da Elon Musk e da Sam Altman, che oggi continua a guidare l’azienda, e che avrebbe chiuso il miliardario accordo con Satya Nadella, il chief executive di  Microsoft a fine 2022.

Le due aziende non hanno ancora commentato le indiscrezioni che, se confermate, porterebbero il valore azionario della fondazione di Palo Alto a salire da 20 a 29 mld di dollari. Microsoft, sembra voglia rientrare però delle quote, secondo quanto riferito dalla nota testata Semafor, riservandosi il 75% dei profitti di Open Ai fino a recuperare le somme investite, per passare poi al 49%.

Microsoft potrà ora tornare a competere con i Big Tech come Google, Amazon e Apple, e per certo doterà i suoi prodotti della nuova tecnologia sviluppata da Open Ai, a partire dal motore di ricerca Bing, per arrivare ai software di Word, Excell, Outlook, che nell’insieme contano su circa un miliardo e mezzo di utenti in tutto il mondo.

Di fatto già nel 2019 Altman e Nadella avevano stretto un accordo, portando Microsoft ad investire il primo miliardo in Open AI e contribuendo alla costruzione della tecnologia che ha generato GPT-3, un sistema di intelligenza artificiale generativa, di cui Microsoft ha acquisito i diritti. Open AI è salita sull’altare della cronaca grazie al lancio di ChatGpt – Generative Pretrained Transformer, una variante dei chatbot GPT-3, che è stata utilizzata da più di un milione di utenti già nella prima settimana di release, a fine novembre. ChatGpt è uno strumento di elaborazione del linguaggio naturale, scrive poesie, testi ma anche codici di programmazione, sulla base di piccoli e semplici input ricevuti dall’utente.

“Credo che questa sia la vera età dell’oro” ha dichiarato Nardella, e per certo Microsoft, potendo contare anche sulla prossima uscita dell’annunciata tecnologia Gpt-4, avrà la possibilità di rivoluzionare il mercato, dai motori di ricerca agli assistenti digitali. Noi non vediamo l’ora di scoprire cosa ci attende.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.