GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Fondo sovrano da 1 mld per il made in Italy: ecco il piano del Governo

urso forum sostenibilità

Fondo sovrano da un miliardo di euro per sostenere le filiere strategiche. Nuovo liceo per il made in Italy, con la prima campanella che suonerà nel settembre 2024 nei principali distretti. Il disegno di legge quadro approvato dal Consiglio dei ministri conta 50 articoli, secondo l’ultima bozza, di disposizioni organiche per valorizzare e promuovere le produzioni di eccellenza, le bellezze storico artistiche e le radici culturali nazionali come fattori da preservare e trasmettere per la crescita dell’economia del Paese.

Tra le novità c’è anche una commissione tecnica sulla pasta per la corretta informazione sulla qualità nell’etichetta. “E’ un provvedimento che considero strategico”, ha dichiarato il ministro delle imprese, Adolfo Urso, spiegando che al fondo sovrano si aggiungeranno le risorse che i fondi vorranno investire.

“Diventa il canale – osserva -con cui è possibile dare risorse agli investimenti nelle filiere strategiche del made in Italy”. Questo Fondo strategico nazionale del made in Italy avrà l’obiettivo di stimolare la crescita e il consolidamento delle filiere strategiche nazionali anche per la fase dell’approvvigionamento delle materie prime critiche.

Quanto al nuovo liceo, sarà dedicato alle conoscenze e alle abilità connesse ai prodotti d’eccellenza e alla tradizione italiana attraverso un percorso in grado di dare competenze storico-giuridiche, artistiche, linguistiche, economiche e di mercato. Lo affiancherà la Fondazione “imprese e competenze” con il compito, tra l’altro, di promuovere il raccordo tra le imprese e i licei e di gestire un’Esposizione nazionale permanente del Made in Italy.

Mentre per il passaggio generazionale in azienda, neopensionati potranno fare da tutor ai nuovi assunti. Arriva anche la giornata nazionale del Made in Italy, il 15 aprile e, misure settoriali intervengono poi a sostegno delle principali filiere con una valorizzazione del legno-arredo 100% nazionale, del tessile, della nautica, della ceramica e dei prodotti orafi. 10 milioni di euro sono destinati al potenziamento delle iniziative di autoimprenditorialità e imprenditorialità femminile. Un altro capitolo riguarda le misure finalizzate alla promozione, valorizzazione e tutela del patrimonio culturale e del turismo con la possibilità per gli istituti e i luoghi della cultura di registrare il marchio che li caratterizza che potrà essere concesso a terzi in uso a titolo oneroso.

Inoltre viene introdotta nell’ordinamento della definizione di “imprese culturali e creative”, con un apposito albo e un fondo presso il ministero e viene previsto un “Piano nazionale strategico per la promozione e lo sviluppo delle imprese culturali e creative”. Il disegno di legge promuove il sistema “NutrInform Battery” come sistema di etichettatura nazionale per le indicazioni nutrizionali dei prodotti alimentari e una certificazione di qualità a favore della ristorazione italiana all’estero. Tra le misure c’è inoltre l’istituzione del fondo per la protezione nel mondo delle indicazioni geografiche italiane agricole, alimentari, del vino e delle bevande e la valorizzazione della biodiversità, delle pratiche tradizionali e del paesaggio rurale, attraverso il sostegno di programmi di miglioramento genetico mediante l’istituzione di specifici fondi, tra i quali quello per i distretti del prodotto tipico italiano.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.