GILEAD
Cerca
Close this search box.

Manovra 2023, le priorità del Governo sono taglio del cuneo e aiuti alle famiglie

Gilead

Con l’apertura del cantiere della manovra 2023, il governo italiano si prepara a definire le priorità di spesa, focalizzandosi sulla riduzione del cuneo fiscale e sugli aiuti alle famiglie. L’approccio dell’esecutivo è guidato dal realismo finanziario, considerando la coperta corta e l’importanza di mantenere le misure fondamentali per migliorare la situazione economica dei lavoratori.

Taglio del cuneo fiscale e stabilizzazione

Una delle misure chiave al centro dell’attenzione è il taglio del cuneo fiscale, un’azione che mira a incrementare i salari netti dei lavoratori. Secondo le voci all’interno della maggioranza, si sta considerando la possibilità di suddividere il taglio del cuneo fiscale in due fasi, con una proroga iniziale di sei mesi e successivamente una stabilizzazione. Questa ipotesi è ancora in fase di discussione e valutazione, ma dimostra l’impegno dell’esecutivo nel garantire che questa misura venga preservata.

Aiuti alle famiglie e sostenibilità

Oltre al taglio del cuneo fiscale, l’attenzione è rivolta agli aiuti alle famiglie, che sono considerati essenziali per mitigare le difficoltà economiche. La premier Giorgia Meloni ha sottolineato l’importanza di queste priorità durante il primo Consiglio dei Ministri dopo la pausa estiva. Si prevede che nella legge di bilancio verrà confermato l’assegno unico per il sostegno alla natalità, e dovrebbe essere introdotto un bonus per i secondi figli. Quest’ultimo potrebbe essere finanziato tramite i risparmi derivanti dall’assegno unico.

Sostegni contro il caro bollette

L’alto costo delle bollette è una questione che preoccupa molte famiglie. È stato ventilato un possibile prolungamento del bonus sociale, che aiuta le famiglie meno abbienti a far fronte a queste spese. Il bonus scade il 30 settembre, ma l’intenzione potrebbe essere quella di inserirlo nel decreto fiscale collegato alla manovra.

Prospettive pensionistiche e indicizzazioni

Il tema delle pensioni è ancora in discussione. Mentre la Quota 41 sembra onerosa, si sta pensando alla proroga della Quota 103, in attesa di una riforma più ampia. L’innalzamento delle pensioni minime è al centro dell’attenzione di Forza Italia, che sottolinea l’importanza di affrontare la questione con un approccio di lungo termine.

Tavolo tecnico con i sindacati

La prossima settimana si terrà un tavolo tecnico con i sindacati al ministero del Lavoro, dove verranno affrontati vari temi, tra cui le pensioni, le indicizzazioni e le misure sociali. Questi dibattiti saranno fondamentali per definire l’approccio dell’esecutivo verso le politiche economiche e sociali per il prossimo anno.

La manovra 2023 si presenta come una sfida, con risorse limitate e priorità ben definite. Mentre le discussioni sono ancora in corso, l’obiettivo principale rimane quello di migliorare la situazione finanziaria delle famiglie italiane e di mantenere misure cruciali per stimolare l’economia e il benessere dei lavoratori.

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.