Cerca
Close this search box.

Generali, a Milano la prima convention per la rete Cattolica

Per la prima volta, 2.500 degli agenti, subagenti e front office che compongono la rete di Cattolica si sono riuniti sotto il cappello di un gigante diverso: Generali Italia. Si tratta della prima convention dell’era Generali per la compagnia di Verona, diventata business unit del Gruppo di Trieste dopo l’integrazione societaria conclusa il primo luglio, la più importante operazione di Generali Italia nell’ambito del piano strategico di Gruppo.

L’unione ha già portato a una prima iniziativa, sul mercato, con il rinnovamento delle piattaforme dedicate al mercato agricolo.

Generali-Cattolica, la prima iniziativa dopo l’integrazione punta sull’agricoltura

Palazzo delle Scintille, simbolo di Generali, ha ospitato “Porta Futura”, nome dell’evento che rappresenta una nuova epoca per la compagnia di Verona. Sul palco si sono alternati i top manager della Country insieme a Giancarlo Fancel, Country Manager e CEO di Generali Italia, Gianluca Perin, Country General Manager Generali Italia, Massimo Monacelli, General Manager Generali Italia, Samuele Marconcini, Chief Cattolica Business Unit Officer e Marco Lamola, Responsabile Distribution di Cattolica.

Massimo Monacelli, General Manager di Generali Italia, ha detto alla rete di Cattolica che “insieme, abbiamo dato vita alla prima Compagnia in Italia. A dicembre 2022, Generali Italia e Cattolica si sono distinti come leader nel mercato Danni e leader nel mercato agenziale Vita. In un contesto sempre più competitivo, la coesione delle nostre reti agenziali rappresenta un’eccellenza nel panorama assicurativo nazionale.  Oltre al business tradizionale, gli elementi distintivi di Cattolica la rendono un centro di competenza per tutta la Country”.

Nel corso della giornata è stato ribadito “il ruolo ineguagliabile dell’agente”, dicono da Generali, “perché fulcro della relazione con il cliente all’insegna della consulenza di valore”.

Samuele Marconcini, Chief Cattolica Business Unit Officer, e Marco Lamola, Responsabile Distribution di Cattolica hanno affermato: “Prima ancora che di business questa è stata un’integrazione di persone, caratterizzata dalla comunanza di valori tra Cattolica e Generali. Il filo conduttore di oggi è stato “Porta Futura”, una porta metaforica tra passato, presente e futuro. Qui, al Palazzo delle Scintille, abbiamo riunito oltre 2.500 persone in presenza a conferma di come la Rete distributiva sia al centro della strategia di Generali. Proprio per questa ragione, abbiamo lavorato a lungo per valorizzare le migliori competenze di Cattolica e Generali componendo una gamma di offerta più completa e innovativa sul mercato, anche grazie ai business distintivi di Cattolica, per consentire agli agenti di interpretare al meglio la centralità del loro ruolo e agire pienamente al fianco dei clienti”.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.