Cerca
Close this search box.

Gabriele Fava nominato presidente dell’INPS si dimette da Autostrade Alto Adriatico

Il mondo degli affari e delle istituzioni italiane ha recentemente assistito a un importante cambiamento, con le dimissioni del Presidente di Autostrade Alto Adriatico, Gabriele Fava. La sua decisione, ampiamente prevista, è stata dettata dalla sua recente nomina alla presidenza dell’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale).

Fava, giunto al vertice di Autostrade Alto Adriatico nel giugno scorso su indicazione della giunta della Regione Friuli Venezia Giulia, detentrice del 67% delle quote della concessionaria, ha lasciato un’impronta significativa durante il suo mandato. La società gestisce importanti tratte autostradali, tra cui Venezia-Trieste e Palmanova-Udine, ed è un attore chiave nell’infrastruttura di trasporto nella regione.

L’annuncio delle dimissioni ha ricevuto approvazione da parte del centrosinistra, che aveva precedentemente sollecitato un cambio al vertice. Il consigliere del Partito Democratico della Regione Friuli Venezia Giulia, Nicola Conficoni, ha accolto la decisione di Fava come “un atto di buon senso che conferma la validità della richiesta di un cambio alla guida della società avanzata oltre un mese fa, non appena trapelata la notizia della sua imminente nomina all’INPS”. Conficoni ha inoltre ravvisato “sin da subito un’incompatibilità sostanziale tra la presidenza dell’INPS e quella della newco Autostrade Alto Adriatico”.

L’esperienza di Gabriele Fava non si limita solo alla gestione di Autostrade Alto Adriatico. In passato, ha ricoperto il ruolo di commissario straordinario di Alitalia e è stato membro del Consiglio di presidenza della Corte dei conti. La sua vasta esperienza in ambiti così diversi denota una figura di spicco nel panorama professionale italiano.

Con le dimissioni di Fava, si aprono nuove prospettive per Autostrade Alto Adriatico. La necessità di un nuovo presidente porta con sé l’opportunità di ridefinire la strategia aziendale e consolidare la posizione della società nell’ambito delle infrastrutture di trasporto. La transizione dovrebbe essere gestita con attenzione per garantire la continuità operativa e il mantenimento degli standard di servizio per gli utenti delle autostrade gestite dalla società.

In conclusione, le dimissioni di Gabriele Fava da Autostrade Alto Adriatico segnano una svolta significativa nella gestione delle autostrade venete. Il contestuale ingresso di Fava alla presidenza dell’INPS apre nuove opportunità per entrambe le istituzioni, con la speranza che la successione alla guida di Autostrade Alto Adriatico porti a ulteriori successi e sviluppi positivi per l’importante società autostradale.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.