Integratori alimentari, un successo in franchising

Una storia iniziata proprio nel bel mezzo della crisi finanziaria, quando molte imprese chiudevano o tiravano i remi in barca per evitare il fallimento. Era il 2010 quando Alex Cutè decise di lasciare un posto da dirigente pubblico per avviare un business in un settore promettente: quello del dimagrimento e degli integratori alimentari. A distanza di quasi dieci anni, le risposte sono positive: il mercato è in continua espansione e la sua Diètnatural registra risultati positivi in termini di ricavi, occupazione ed export.

Come le è venuta l’idea di avviare un business di integratori alimentari?

“Tutto parte circa dieci anni fa quando si registrava nel mondo degli integratori una evidente crescita, sia in termini di ricavi che di export, tant’è vero che oggi questo mercato vale all’incirca 2 miliardi e mezzo di euro con una crescita annua del 9 per cento. Sono laureato in statistica, quindi abituato a dare un valore numerico alle cose, e ho sempre avuto l’hobby della nutrizione. Legando l’idea dell’integratore al dimagrimento e alla sana alimentazione, è nata la possibilità di creare e sviluppare un business che oggi si è più che affermato”.

Qual è la situazione del mercato attuale?

“Tutti sappiamo che la domanda di ‘peso forma’ è in grande crescita, perciò rispondiamo a un’esigenza concreta, andando incontro alle richieste della gente. Inizialmente mi sono occupato di nutrizione, o meglio di educazione alimentare attraverso il format Diètnatural, che ho avviato nel 2012. All’interno di ogni Centro Diètnatural è presente un docente di ‘Educazione Alimentare’ in grado di fornire al cliente le linee guida per una corretta alimentazione e uno stile di vita sano, al fine di ritrovare il proprio benessere e raggiungere il peso ideale. Inoltre, per garantire ai nostri clienti risultati concreti e duraturi utilizziamo strumentazioni medicali di ultima generazione, come quella per le intolleranze alimentari e quella che effettua il test metabolico, che consentono di ottenere importanti parametri necessari a personalizzare il percorso per il raggiungimento del peso forma. Il cliente viene quindi seguito con cura e soprattutto non è sottoposto ad alcun tipo di dieta restrittiva. Tutti i prodotti Diètnatural associati al percorso possiedono inoltre i requisiti di qualità che ne garantiscono la sicurezza e l’efficacia e sono inclusi nel Registro degli Integratori del Ministero della Salute”.

Perché questo mercato è in espansione?

“Con la vita di oggi, lo stress, le cattive abitudini alimentari, molti si ritrovano a dover affrontare il problema del sovrappeso. C’è però sempre più coscienza del fatto che sia necessario un ritorno a prodotti naturali, per ritrovare quel benessere che abbiamo perso con l’industrializzazione. Inizialmente mi sono appoggiato ad aziende esterne, ma non vedevo l’eccellenza e ho così deciso di aprire un laboratorio farmaceutico per creare con la massima qualità i prodotti che vendiamo in ogni centro”.

Nel 2014 avete vinto il premio come miglior franchisee italiano. Perché avete scelto la formula del franchising?

“Abbiamo scelto la formula del franchising per dare la possibilità a chi è nel mondo della nutrizione di crearsi un proprio business indipendente e sviluppare nel modo più rapido il nostro metodo per il benessere e il dimagrimento. Abbiamo una struttura capace di supportare i nostri affiliati, dal marketing a ogni tipo di richiesta legata ai problemi della nutrizione. Forniamo inoltre due corsi di formazione generali per tutta l’Italia all’anno”.

Quali sono le principali caratteristiche della formula di affiliazione?

“Accedere alla rete Diètnatural è possibile anche senza una pregressa esperienza nel mondo dell’imprenditoria. Il supporto della casa madre è garantito in tutte le fasi, dall’apertura al reclutamento personale, dalla gestione del punto vendita al marketing, ecc. Inoltre l’investimento contenuto e i margini di guadagno elevati, grazie alla linea di produzione interna che ci permette di abbattere costi e garantire un passaggio diretto da produttore a consumatore, permettono di avere il break even point già nel primo anno di apertura. Completano l’offerta l’assenza di canone di pubblicità né di fee d’ingresso né di royalty”.

Quanti affiliati avete?

“Abbiamo in Italia 90 punti vendita di cui 5 diretti e 85 affiliati. Contiamo di arrivare a 100 punti vendita a fine 2018, e nel 2019 a 140 punti solo in Italia. A gennaio 2019 avvieremo i primi centri pilota anche in Spagna e in Francia.