Cerca
Close this search box.

Metra, un accordo per garantire qualità dei servizi e diritti dei lavoratori

Metra, consorzio di aziende che opera da oltre un decennio nel settore della corrieristica espressa e della logistica, fornitore primario, mediante contratti di appalto o di trasporto, delle più importanti multinazionali su tutto il territorio italiano, ha firmato recentemente un innovativo accordo sindacale sugli appalti decidendo di superare l’attuale modello consortile e organizzativo.

L’obiettivo è quello di assicurare al settore un modello alternativo di qualità e di garanzia di legalità, che tenga fermo e centrale lo strumento del contratto d’appalto. L’accordo, sottoscritto da Metra con i Sindacati Confederali Nazionali del settore del Traporto Merci e Logistica, punta inoltre a garantire qualificazione del fornitore, qualità dei servizi e diritti dei lavoratori.

Si tratta di un accordo triennale in materia di appalti e servizi esternalizzati, per l’accorciamento della filiera e l’ulteriore elevazione degli standard di qualità dei servizi forniti da parte dell’azienda appaltatrice. Per questa ragione, l’accordo firmato si pone come obiettivo primario la garanzia di qualità, diritti, integrazione e specializzazione nel mondo della logistica e dei trasporti anche per il lavoro in appalto, troppo spesso considerato erroneamente uno strumento per l’abbattimento di costi e riduzioni di tutela.

Metra, offre con questo accordo, un percorso innovativo e capace di recepire i molteplici fabbisogni emergenti del settore della logistica, che valorizza al contempo la flessibilità e la capacità di generare costantemente dinamiche di efficienza e di miglioramento continuo, nel pieno rispetto del quadro normativo.

Tra i punti qualificanti dell’accordo, la riduzione e la semplificazione della filiera produttiva, con il superamento dell’attuale modello consortile: Metra svolgerà direttamente le attività previste dai contratti d’appalto/trasporto senza assegnarle ad altra società consorziata. L’azienda appaltatrice dovrà essere iscritta in white list, albi fornitori e rating di legalità.

L’informazione e la comunicazione nella gestione dei rapporti di lavoro dovranno essere trasparenti e permettere l’integrazione all’interno della realtà aziendale di una comunità lavorativa multiculturale, multietnica e multireligiosa.

Per quanto riguarda i lavoratori, è stato sottoscritto l’impegno per un accrescimento della cultura della sicurezza e della tutela della salute e per la formazione continua, attraverso l’attivazione di percorsi che offrano ai dipendenti la possibilità di accrescere le proprie professionalità e competenze.
Infine, l’accordo prevede la riduzione del gender gap, attraverso la costituzione di un comitato paritetico con funzioni di monitoraggio e di programmazione di azioni ad esso finalizzate; l’attuazione di importanti misure di sostegno alla familiarità e di supporto all’occupazione giovanile e alle categorie svantaggiate nell’ambito della responsabilità di impresa e del welfare aziendale; la garanzia dell’esercizio dei diritti sindacali, con la costituzione di un dialogo essenziale per la risoluzione delle problematiche.

L’attuazione dei diversi punti sarà monitorata mediante incontri bimestrali tra le parti.

Metra, con questa scelta punta ad accrescere e consolidare la qualificata compliance già riconosciuta dal mercato, ponendosi come interlocutore certificato e strutturato su scala nazionale nel sistema dell’outsourcing logistico.L

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.