WBF

Milano giù in attesa verdetto Ue con Stm, banche, Tim

azimut
Aboca banner articolo

Avvio di seduta difficile per Piazza Affari e le altre Borse europee, che risentono del tonfo registrato dai mercati asiatici. L’indice Ftse Mib arretra dello 0,8%, recuperando parte delle perdite dell’avvio, mentre lo spread intanto tra Btp e Bund scivola sotto i 300 punti base, a 298, sugli schermi Bloomberg. Il rendimento del decennale del Tesoro e’ al 3,42%, con il mercato che si attende una probabile bocciatura.

In fondo al listino si collocano Stm (-3,8%), Leonardo (-1,8%) e Carige (-4%) che oggi riunisce il cda ma non dovrebbe ancora deliberare sul bond subordinato. Tra i bancari, che restano sotto pressione a causa dell’impennata dello spread, vanno male anche Mps (-1,9%), Banco Bpm (-1,5%) e Unicredit (-1,1%). Giù Autogrill (-1,6%) dopo la scomparsa del presidente Gilberto Benetton mentre Atlantia contiene le perdite (-0,5%). Tra le blue chip scivolano anche Enel (-1,2%) e Tim (-1,2%). Debole Luxottica dopo i risultati (-0,5%) Lo spread intanto tra Btp e Bund scivola sotto i 300 punti base, a 298, sugli schermi Bloomberg. Il rendimento del decennale del Tesoro e’ al 3,42%.

 

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.