26 Novembre 2018

Tesla, sfiorata chiusura azienda. Musk: eravamo quasi morti

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ci è mancato poco, restavano “poche settimane di vita“, ma alla fine Tesla ce l’ha fatta. Quest’estate l’azienda “ha rischiato di chiudere i battenti, a causa delle difficoltà produttive dell’auto elettrica Model 3 durante la primavera e l’estate”, racconta il Ceo Elon Musk, in un’intervista andata in onda sull’emittente americana Hbo. “Tesla ha dovuto affrontare una grave minaccia di morte a causa della produzione della Model 3. La società stava perdendo denaro in maniera folle“, ha affermato Musk. “Se non avessimo risolto questi problemi in un brevissimo arco di tempo, saremmo morti. Ed è stato estremamente difficile risolverli”, aggiunge.

L’imprenditore ha anche parlato dell’intenso lavoro di quei mesi, descrivendolo come “molto doloroso per cuore e cervello”. “L’ho fatto solo perché se non l’avessi fatto ci sarebbero state buone probabilità che Tesla potesse morire”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.