fbpx

‘Share the code’, la sfida di Tim agli studenti digitali

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Nell’ultimo rapporto sulla digitalizzazione dei Paesi europei, il Desi 2018, l’Italia si posiziona solo al 25esimo posto tra i 28 membri della Ue. La stessa posizione, invariata, dal 2015, quando è stato creato l’indice. Secondo la Commissione europea il problema non è nelle infrastrutture o nelle imprese: nasce direttamente dalle scarse competenze digitali di base degli italiani. Per aiutare l’alfabetizzazione digitale, Tim ha deciso di partire dai più giovani, con il progetto nazionale ScuolaDigitaleTim, giunto al suo momento conclusivo: il contest per studenti ‘Share the Code’.

Da oggi, fino al 19 maggio, i ragazzi dai 10 ai 14 anni possono mettersi alla prova creando un progetto digitale sul tema ‘La città intelligente’ per rendere gli spazi che li circondano più accoglienti e adatti alle esigenze di tutti. Gli studenti potranno raccontare attraverso un video la loro idea di smart city utilizzando voce, disegni, testi in grafica o musica. Il filmato, della durata massima di 60 secondi, potrà essere realizzato con smartphone, tablet, fotocamera o videocamera.

Sono gli strumenti messi a disposizione degli studenti a testimoniare la volontà di Tim di impattare sulla bassa performance dell’Italia nelle competenze digitali, tra l’altro strettamente legata all’esiguo numero di iscrizioni alle facoltà STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics). I partecipanti a ‘Share the Code’, infatti, saranno chiamati ad utilizzare le tecnologie protagoniste dei tutorial disponibili su scuoladigitale.tim.it (Scratch, Makey Makey, Tinkercad, mBot e micro:bit), sito dal quale potranno inviare il loro progetto attraverso l’apposito form.

ScuolaDigitaleTim, promosso da Tim nell’ambito di un protocollo d’intesa siglato con il Miur, ha avvicinato con attività di laboratorio – nel corso di questo anno scolastico –  oltre 3000 studenti di 15 città italiane ai concetti chiave delle nuove tecnologie, dall’Internet of things alla robotica.

‘Share the Code’ è la conclusione del processo di Tim verso la creazione di competenze digitali nei ragazzi, inquadrata in un piano di Corporate Shared Value che si propone di aumentare l’alfabetizzazione digitale della popolazione in maniera integrata e coerente con il ruolo di leader nazionale nell’abilitazione digitale – e infrastrutturale – del Paese.

Il contest culminerà con le premiazioni di giugno: una giuria composta da giornalisti, sceneggiatori ed esperti di discipline EdTech premierà, con un mini computer, un tablet e un Inventor Kit, i tre progetti che meglio hanno saputo esprimere creatività, correttezza tecnica, aderenza al tema e capacità di storytelling. Tutto il progetto è stato sviluppato con la collaborazione di Codemotion e la partecipazione di Olivetti.