fbpx

Alitalia, l’ennesima proroga

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Una proroga tira l’altra. Da anni, ormai. Il dossier Alitalia aggiorna le sue scadenze in attesa di una soluzione che non arriva mai. La nuova data è il 15 giugno. Termine ultimo, fissato dalministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, per chiudere il consorzio fra Fs, Mef, Delta e un quarto soggetto che ancora non si è fatto avanti.

L’auspicio, però, è che si possa chiudere prima. Anche perché il 26 maggio ci sono le elezioni europee e dopo gli equilibri interni al governo potrebbero cambiare. E con loro anche i rapporti di forza con i potenziali investitori. È noto che le posizioni di Lega e Cinquestelle non sono le stesse e anche che un eventuale coinvolgimento di Atlantia, il candidato che avrebbe più peso industriale, sarebbe gradito a Salvini e molto meno a Di Maio.

Intanto, la pazienza del partner internazionale, Delta, è messa ancora alla prova dai tempi dilatati, di proroga in proroga, di una partita che rischia di essere, ancora una volta, più politica che industriale.