fbpx

SoftBank: utili 2018-2019 si impennano del 36%

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

I profitti del gruppo giapponese SoftBank s’impennano: l’utile netto ha segnato un rialzo del 36% a 1.410 mld di yen, l’equivalente di 11,2 mld di euro. Si chiude così al 31 marzo l’anno fiscale del gruppo, il cui andamento positivo è stato guidato dalla redditività delle operazioni messe a segno dal Vision Fund – del valore di 100 miliardi di dollari – che dal 2017 SoftBank ha in co-gestione con il governo dell’Arabia Saudita.

A livello operativo, l’utile è cresciuto dell’80% a 2.350 miliardi di yen, e il fatturato del 4,8%. Dalla quotazione in Borsa della divisione di telefonia omonima SoftBank, il gruppo ha diversificato i propri investimenti concentrando i suoi interessi sulle nuove start-up della tecnologia dal tradizionale settore delle telecomunicazioni, tra cui la società inglese Arm Holdings, specializzata nell’Internet delle Cose (Iot), la statunitense Sprint e la società di robotica Pepper. Il gruppo SoftBank con Vision Fund è anche il maggiore azionista della piattaforma di servizi per i taxi, Uber, con circa il 17%, e pronta a quotarsi in Borsa.

Leggi anche