fbpx

OffLunch, la piattaforma per il pranzo in ufficio acquista Taaac

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Una piattaforma digitale di food delivery dedicata esclusivamente al pranzo in ufficio: è OffLunch, startup nata ad aprile 2019 e controllata da Moovenda Holding, che ha annunciato di aver acquisito il 100% di Taaac, l’intuitiva piattaforma digitale che offre servizi mensa per le aziende.

L’app permette di ordinare, in estrema semplicità e senza costi di consegna, il proprio pasto direttamente in ufficio, evitando interminabili code e soprattutto risparmiando tempo sul lavoro. La piattaforma offre menù di prodotti a chilometro zero, preparati in catena del freddo da chef professionisti, ai dipendenti di numerose aziende direttamente sulla scrivania. Ogni mese sono circa 1.500 gli ordini mensili, in costante aumento.

Quella della startup milanese Taaac rappresenta la settima acquisizione per Moovenda Holding, a conferma di una strategia di espansione rapida e coerente con il proprio core business. Forte delle già oltre 350 aziende iscritte in tutta Italia, l’accordo permette ad OffLunch.com di servire il territorio di Milano, offrendo la possibilità di usufruire di un servizio facile ed economico.

“Il food delivery è un fenomeno in rapida crescita e la sua popolarità non riguarda più solo l’ambito familiare – spiega a Fortune Italia Maurizio Pompili, Ceo e co-fondatore di OffLunch – Siamo una realtà consolidata a Roma ed essere sbarcati a Milano è per noi una svolta importante”. “Gli investimenti iniziali – continua Pompili – sono arrivati dai soci e, per la maggior parte, dal socio di maggioranza Moovenda. Ora abbiamo aperto i capitali dell’azienda a nuovi investimenti dando la possibilità di investire attraverso la piattaforma crowdfundme.it, portale di Equity crowdfounding”.

“Abbiamo realizzato una raccolta fondi pari a 3 milioni di euro – afferma Simone Ridolfi, Ceo di Moovenda Holding – Inoltre, vantiamo un transato finanziario di 6 mln di euro l’anno e siamo presenti in Italia in 13 diverse città con 5 uffici avvalendoci di oltre 300 fattorini. Il nostro obiettivo è diventare la holding di riferimento nel segmento del food tech con una crescita del 100% anno su anno”.

Per il fondatore di OffLunch Maurizio Pompili l’acquisizione di Taaac fa parte di “una scelta strategica che sta portando un grandissimo valore aggiunto in termini di condivisione del know-how. Milano è una realtà molto diversa da Roma e molto importante per il nostro tipo di business. OffLunch ha preso il meglio da Taaac e ne consegue un rafforzamento sotto ogni punto di vista”.

Lo sguardo al futuro della startup di food delivery si vede anche dalla scelta di soluzioni compostabili per la confezione dei pasti, totalmente plastic free e con materiali interamente biodegradabili, della società DOT Horeca Solutions. Attualmente OffLunch è presente in tre città: Roma, Milano e Cagliari; per il futuro Maurizio Pompili conta di “raggiungere le principali città italiane e poi quelle europee”.