14 Novembre 2019

Enel X acquisisce il 55% di PayTipper

Cesare Valsania

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Enel X acquisisce il 55% di PayTipper – una Fintech italiana che offre ai consumatori un accesso diffuso e agevole ai servizi di pagamento –  e fa un passo in avanti nell’ambito della propria strategia di sviluppo e fornitura di servizi nel settore finanziario. Attraverso la competenza e il know-how di PayTipper, punta a diventare protagonista di questo settore.

“Il nostro obiettivo è offrire alle persone un ventaglio completo di soluzioni finanziarie che vanno dal pagamento digitale fino alla possibilità di scegliere i punti vendita più vicini alla propria abitazione”, ha evidenziato il responsabile di Enel X Francesco Venturini. Enel X è infatti la business line globale di Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali nei settori in cui l’energia sta evidenziando il maggior potenziale di trasformazione: città, abitazioni, industria e mobilità elettrica. La società è leader globale nel settore della gestione della domanda con una capacità di demand management di oltre 6 GW a livello globale gestita e assegnata nelle Americhe, in Europa, Asia e Oceania.

“L’ingresso di Enel X nella compagine sociale della nostra società apre, per PayTipper, scenari di crescita nuovi che ci permetteranno di ampliare la gamma dei servizi che offriamo ai cittadini e alle aziende, in modalità innovative ed esclusive”, afferma l’Ad di PayTipper Angelo Grampa. Precisamente PayTipper, è un Istituto di Pagamento autorizzato dalla Banca d’Italia (ai sensi dell’art. 1, lett. b) del D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 11.) che eroga soluzioni e servizi di pagamento innovativi, sicuri e ad alto livello di personalizzazione per soddisfare le esigenze di privati, aziende, reti e istituzioni.

Enel X si propone di utilizzare i due canali, digitale e fisico, in maniera complementare per rispondere in modo più efficace alle esigenze dei clienti. L’accesso al canale fisico e la maggior penetrazione sul territorio consentirà quindi di ampliare le modalità di acquisizione di nuovi clienti e di promuovere prodotti e servizi offerti dalle società del gruppo Enel.

L’acquisizione da parte di Enel X della partecipazione di controllo pari al 55% del capitale di Paytipper è sospensivamente condizionata al nulla osta della Banca d’Italia, ai sensi di legge. Con l’acquisto della quota di maggioranza di PayTipper, che offre alla propria clientela servizi finanziari che facilitino la vita quotidiana delle persone, Enel X potrà accedere a una rete di punti vendita costituita dai circa 5mila negozi distribuiti sul territorio nazionale (dei quali circa 3mila diretti e 2mila punti partner), offrendo un servizio di pagamento complementare a quello proposto da Enel X Financial Services attraverso la propria piattaforma digitale. L’obiettivo è quello di raggiungere anche i privati che continuano ad effettuare le transazioni presso gli esercizi abilitati e che rappresentano complessivamente oltre il 60% dei pagamenti in Italia.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.