20 Gennaio 2020

Round da 1,3 mln per Rejoint, startup delle protesi al ginocchio

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Rejoint, startup bolognese che sviluppa protesi per il ginocchio personalizzate, ha chiuso un round di investimento con i business angels di IAG (Italian Angels for Growth, il più grande network di business angel in Italia) e con gli investitori della community della piattaforma di equity investing online Doorway di 1,35 milioni di euro.

Rejoint, che ha recentemente anche partecipato al CES di Las Vegas, opera nel settore della medicina ortopedica: oltre il 20% delle persone che si sottopongono ad un intervento di sistemi protesici al ginocchio si dice insoddisfatto per le diverse problematiche che influenzano la qualità della vita (dolore, infiammazione, mismatch dimensionale). La startup ha dunque pensato di sviluppare dispositivi ad hoc per ciascun paziente applicando la realtà aumentata, l’intelligenza artificiale e la tecnologia della stampa 3D al settore della medicina ricostruttiva. Sfruttando i big data, inoltre, si può monitorare la riabilitazione del paziente attraverso tutori sensorizzati. Il prodotto della società è YourKnee, che fornisce un trattamento personalizzato della protesi del ginocchio e del recupero chirurgico, attraverso l’analisi dell’anatomia del paziente, la progettazione dell’impianto e la simulazione chirurgica basata sull’utilizzo di un sistema di AI che interagisce con il medico attraverso app sviluppate da Rejoint.

 “La partnership con IAG e con Doorway non ha avuto esclusivamente carattere di funding. Insieme abbiamo trascorso ed investito mesi all’insegna del confronto, dell’affinamento del business model, della strategia industriale, commerciale e di funding futuro. Abbiamo avuto il piacere di lavorare con persone dotate di grande esperienza e capacità che affiancheranno il team di Rejoint che già ad ora conta di professionalità di altissimo livello” dichiarano Gian Guido Riva e Lorenzo Riva, founder di Rejoint.  “Insieme porteremo forte innovazione nell’ottica del trattamento personalizzato di tutto il ‘patient journey’ in un mercato costantemente in crescita ma caratterizzato ad ora da un’offerta di prodotti e servizi ‘matura’.

“Rejoint è un’opportunità molto articolata nelle sue capacità di innovare le risposte ai clinical need dell’ortopedia del ginocchio. Poiché Rejoint migliora sia l’efficacia del trattamento, sia il costo sostenuto dai sistemi sanitari, siamo convinti che la solida esperienza del team operativo ed il contributo degli investitori intervenuti sapranno trasformare una brillante soluzione tecnologica italiana in un caso di successo internazionale”, dichiarano i Champion IAG Michele Marzola e Claudio Zuccolotto.

Il successo della partnership innovativa tra IAG e Doorway, a favore di Rejoint, eccellenza italiana nel settore della medicina ortopedica, dimostra che l’investimento in startup è una asset class alternativa. Per raggiungere questo obiettivo sono necessari professionalità, esperienza e trasparenza, elementi presenti in tutti gli attori coinvolti nel deal” commenta Antonella Grassigli, CEO di Doorway e Socia IAG.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.