Advertisement

20 Febbraio 2020

LET Expo, a Verona la fiera della logistica green  

Morena Pivetti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

È la prima edizione e si presenta con grandi ambizioni: LET Expo, acronimo di Logistics Eco Transport, si propone come la manifestazione fieristica italiana più green e più sostenibile dedicata al trasporto e alla logistica, oltre che come luogo di incontro e confronto aperto a tutti gli operatori. Con numeri già di tutto rispetto: oltre 100 conferenze ed eventi, più di 300 relatori nazionali ed europei provenienti dal mondo imprenditoriale, istituzionale, politico e accademico, 130 espositori e 80 delegazioni internazionali.

A promuoverla è Alis, l’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile che associa oltre 1.500 imprese, in collaborazione con Veronafiere nei cinque giorni che vanno dal 21 al 25 marzo.  “A Verona prende forma un’esperienza nuova del concetto di fiera del trasporto – così Guido Grimaldi, presidente di Alis, ha illustrato la nuova iniziativa –. LET Expo ha tutte le carte in regola per diventare l’appuntamento di riferimento dell’intero settore, con la convinzione che il Sistema Paese debba tornare ad essere protagonista in Europa e nel mondo, a partire dalle politiche di tutela dell’ambiente e di sviluppo sostenibile occupazionale ed economico”.

La fiera si rivolge all’intero “popolo del trasporto”, dalle grandi aziende di logistica e trasporto marittimo, ferroviario e stradale del Paese agli operatori internazionali, dalle Pmi alle start up. “Possiamo contare – ha continuato il presidente – sulla presenza di oltre 15 porti, non solo italiani, e di buona parte dei più importanti interporti europei”. Agli appuntamenti di LET Expo, che si svilupperanno sui temi distintivi di Alis, dalla sostenibilità all’internazionalizzazione, dalla riconversione energetica alla mobilità sostenibile delle merci e delle persone, parteciperanno rappresentanti delle istituzioni europee ed italiane ed esponenti del Governo per affrontare le principali tematiche del trasporto e della logistica, insieme al mondo accademico e della ricerca e ai giovani studenti degli istituti tecnici.

“Siamo orgogliosi e soddisfatti – ha aggiunto Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – che la partnership firmata pochi mesi fa con Alis si sia concretizzata in una iniziativa che già dalla prima edizione si configura come evento innovativo e di riferimento, in grado di promuovere il mondo dei trasporti in chiave di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. La nostra fiera sul fronte dell’impegno green è all’avanguardia”.

Il direttore ha poi ricordato che Verona si trova al centro delle maggiori direttrici di collegamento e dispone di uno dei principali interporti europei: “Siamo davvero crocevia dell’intermodalità. Svilupperemo sinergie tra LET Expo e le nostre manifestazioni Samoter e Asphaltica che si terranno in contemporanea. Raccogliamo la sfida della sostenibilità per promuovere un settore strategico per il Paese e il futuro di tutti”. “Il mondo sta cambiando, serve un atteggiamento di maggiore sensibilità verso la sostenibilità e il rispetto del nostro Pianeta, anche nell’ottica del Green New Deal” ha concluso Grimaldi.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.