Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
pfizer

Mestieri per il post Covid: il ritorno del mobility manager

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
mobility manager

La figura esiste da più di 20 anni ma non era mai stata resa obbligatoria. Oggi diventa cruciale e il decreto Rilancio la riscopre. La versione completa di questo articolo, a firma di Federica Venni, è disponibile sul numero di Fortune Italia di giugno.

 

 

Organizzare i turni di lavoro in maniera flessibile, trovare forme di spostamento sostenibile per i dipendenti, incentivare l’utilizzo di mezzi green, coordinare smart working e presenza in ufficio. L’attenzione alla mobilità dei dipendenti sarà uno degli assi cruciali su cui le imprese italiane dovranno scommettere per una ripartenza che garantisca la sicurezza dei lavoratori. Non a caso il Decreto Rilancio, approvato dal Consiglio dei Ministri il 13 maggio scorso, prevede che le aziende e le pubbliche amministrazioni con più di 100 dipendenti localizzate in un capoluogo di Regione, in una Città metropolitana, in un capoluogo di Provincia o in un Comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti nominino una persona che svolga un compito tutt’altro che semplice. Si tratta del mobility manager aziendale, una figura che esiste da oltre vent’anni (è stata istituita da un decreto del 1998) ma che fino ad oggi era prevista solo per le realtà con più di ottocento addetti e che di fatto, a causa della mancanza di sanzioni, non è mai stata effettivamente obbligatoria. Ora lo sarà, o meglio dovrebbe esserlo con l’arrivo dei decreti attuativi, e avrà il compito di redigere un piano spostamenti casa-lavoro. Oggi, in molte realtà, la funzione di mobility manager è svolta dai vertici delle Risorse umane.

 

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di giugno. Si può comprare in edicola e in versione digitale, oppure ci si può abbonare ai link di seguito:

 

ABBONAMENTO CARTACEO

 

ABBONAMENTO DIGITALE

 

Comprate giornali e riviste, in edicola e online, abbonatevi se ne avete la possibilità. È l’unico modo per sostenere l’informazione anche in una fase difficile come quella che stiamo vivendo.

enel
asso
Galapagos Rubrica
Innova Finance
box alfasigma 1

Leggi anche

omron
pfizer
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2

I più letti