Advertisement

4 Agosto 2020

Illimity, nel secondo trimestre l’utile raddoppia: 10 mln

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

“Gli ultimi mesi sono stati un difficile test per tutti, certamente anche per illimity e il suo nuovo paradigma strategico e operativo. La nostra banca, giunta a metà del suo secondo anno di vita, ha saputo continuare il suo percorso”, ha detto Corrado Passera, ceo di illimity, commentando i risultati della banca nei primi sei mesi del 2020. In effetti, se la crisi del Coronavirus si è, naturalmente, fatta sentire, il trend di crescita di illimity non si è fermato, soprattutto grazie al secondo trimestre.

 

Il semestre si chiude con un utile netto di 15 milioni di euro (-11,4 milioni nei primi sei mesi del 2019), trainato dal secondo trimestre che ha registrato profitti per 10,3 milioni, valore raddoppiato rispetto al risultato dei primi tre mesi dell’esercizio (4,5 milioni). Anche nell’emergenza Covid-19, la banca dice di aver “riportato solidi risultati che confermano il trend di crescita costantemente registrato dall’avvio dell’attività”.

 

I crediti verso la clientela e gli investimenti si sono attestati al 30 giugno 2020 a 1,8 miliardi: più che doppio rispetto al dato di 0,8 miliardi di euro del 30 giugno 2019. In particolare, il secondo trimestre registra una crescita rispetto ai tre mesi precedenti del 9% pro-forma. All’interno di questo aggregato, i crediti della Divisione Sme registrano un progresso del 10% sul dato del 31 marzo 2020, trainati dal segmento Cross-over & Acquisition Finance “che ha avuto un trimestre molto positivo quanto a nuove erogazioni, finalizzando anche le prime operazioni di prestiti con garanzia pubblica introdotti dai recenti decreti governativi”. La liquidità della banca è pari a circa 500 milioni di euro al 30 giugno tra cassa, posizione interbancaria netta e attività finanziarie prontamente liquidabili di alta qualità e altri titoli negoziabili.

 

Complessivamente, il totale attivo di illimity al 30 giugno supera i 3,2 miliardi di euro, valore che si confronta con 1,3 miliardi al 30 giugno 2019. La raccolta diretta da clientela retail e corporate ha raggiunto 1,8 miliardi di euro, in costante crescita rispetto al lancio della banca diretta, illimitybank.com, avvenuta nel settembre 2019. Il Cet1 ratio di illimity è pari al 18,3%.

 

Per quanto riguarda le previsioni per fine 2020, il management si propone di raggiungere un utile netto nell’intorno di 30 milioni di euro per l’esercizio in corso, corrispondente ad un Roe di oltre il 5%.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.