Advertisement
Cdp Banner Interno

28 Aprile 2020

Ricostruzione: Passera, servono più misure straordinarie/Video

Fabio Insenga

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

“Non si stanno usando abbastanza le modalità straordinarie”. In Italia, dove servono misure capaci di assicurare la “resistenza finanziaria” di famiglie e imprese, e in Europa, dove “deve prevale la capacità e il coraggio” di tutti di “guardare al proprio interesse: tornare a crescere come una unica area economica”. Corrado Passera, fondatore e Ceo di Illimity, durante un’intervista del ciclo ‘Ricostruzione’ di Fortune Italia, parla della ripartenza del Paese, facendo riferimento anche al piano ‘ReopenItaly’, un’agenda aperta che ha lanciato per superare l’emergenza sanitaria e quella economica. Si regge su “quattro ruote: il controllo del contagio, le strutture sanitarie e assistenziali, la finanza d’emergenza per famiglie e imprese, il rilancio economico”.

 

 

Tutto, puntualizza, “ha bisogno di una regia unica” capace di “usare strumenti straordinari” e di veicolare “una comunicazione efficace”. Passera, che ha alle spalle anche l’esperienza di governo alla guida dello Sviluppo economico, guarda ai provvedimenti messi in campo dal governo, evidenziando che serve uno sforzo ulteriore per far arrivare in tempi rapidi le risorse che servono: “Non si stanno usando abbastanza le modalità straordinarie, servono le autocertificazioni, va dato in maniera automatica ciò che serve e se ci saranno abusi andranno perseguiti dopo”, dice, denunciando “procedure troppo lunghe e farraginose”.

Sul piano europeo, il banchiere utilizza lo stesso approccio. “Non è un problema di solidarietà, che è temporanea, muove decine di miliardi e con destinazioni specifiche”. La solidarietà, insiste, “è dovuta” se non si vuole che venga meno il concetto stesso di Europa. Ma il punto è un altro. “Ciò che cambierà l’Europa e il mondo sarà la capacità e il coraggio di guardare al proprio interesse: tornare come area economica a crescere”. Per ottenere questo obiettivo, “servono alcuni trilioni, migliaia di miliardi di euro e i Paesi Ue, insieme, per interesse e per difendere la loro sovranità, dovranno selezionare, gestire e finanziare questi investimenti”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.