novanordisk
novanordisk 2
novanordisk 3
novanordisk 4
novanordisk 5
novonordisk 6
novonordisk 7
novonordisk 8
novonordisk 9
novonordisk 10
novonordisk 11
novonordisk 12
Novonordisk 13
novonordisk 14
novonordisk 15
novonordisk 16
Bristol

Flowe al fianco di Kidsofbrokenfuture per la sostenibilità

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

(Luxuryandfinance) – “La sostenibilità non è più una opzione”. Ivan Mazzoleni, Ceo di Flowe, società benefit e start up di digital banking del Gruppo Bancario Mediolanum, ne è connvinto e su questo fonda il proprio impegno a creare un ambiente, un movimento di pensiero che faccia propria l’urgenza e la normalità di essere sostenibili. Definitivamente. Opera nel mondo delle transazioni, ma sceglie anche di sostenere quelle realtà giovani che intraprendono un percorso per diventare B-corp.

 

La prima che Flowe ha deciso di affiancare è Kidsofbrokenfuture, brand di streetwear che si è posto l’obiettivo di operare a impatto zero. In particolare, Flowe accompagnerà insieme a Spartan Capital e Nativa il brand, che a sua volta si impegnerà a migliorare la propria filiera produttiva e a compensare le emissioni di Co2, divenendo una società Carbon Neutral, e adotterà un software di blockchain per analizzare lo stato attuale e futuro delle emissioni della filiera e delle attività logistico-produttive, così da prevederne la successiva compensazione.

 

“Flowe – spiega Mazzoleni a Luxury&Finance – è una società benefit: vogliamo promuovere e diffondere un nuovo modello economco e di business”. La convinzione che lo muove è che “se tutte le aziende facessero profitto impattando positivamente sul mondo, quest’ultimo sarebbe ‘autocurato'”. Del resto, si domanda, “se non curiamo l’economia che ha generato di casi Enron e Volkswagen, dove andiamo a finire? L’economia, da sempre, è motore di cambiamento sociale”. Come società benefit, dunque, Flowe ha scelto quale scopo sociale “di educare la Next Gen, intesa come nuova generazione di mindset, alla ‘innovability‘” che altro non è che la innovazione funzionale alla sostenibilità, “favorendo un aumento di consapevolezza nella propria relazione con le risorse, siano esse personali – emozioni, tempo, denatro – o ambientali. Con il fine ultimo di promuovere lo spirito imprenditoriale. Le persone non devono dipendere da redditi e sussidi, perché quando ne dipendi – chiosa Mazzoleni – è un problema: diventi schiavo moderno, a un nuovo livello certo, ma non sei autonomo e indipendente”.

 

Elbio Bonsaglio e Marta Sanchez, i fondatori di Kidsofbrokenfuture, hanno 36 e 28 anni: giovani, italiano lui, spagnola lei, ex modelli, hanno unito le forze e hanno deciso di fare impresa. “Già questo aspetto ha fatto leva sulla nostra attenzione”, ma c’è di più: “la moda è la seconda industry per inquinamento in tutta la sua value chain, dalle materie prime a come vengono trasformate, ai trasporti. Ma la moda è anche arte e design, un linguaggio comunicativo”. Quale modo migliore dunque per parlare il linguaggio delle giovani generazioni e spiegare loro “che che si può essere cool con il cotone organico e le plastiche riciclate dagli oceani?”. “Vogliamo sdoganare – sottolinea il ceo di Flowe, un messaggio importante, quello di Greta Thunberg: che ci sono modi di fare e agire, pensare e anche comperare che fanno la differenza. Nella democrazia attuale, l’atto di acquisto è un voto a tutti gli effetti. Quando acquisti stai dando un voto, stai dicendo bene o male all’azienda” tiene a sottolineare Mazzoleni.

 

Kidsofbrokenfuture è solo il primo dei brand che verrà ‘accompagnato’ da Flowe. Almeno altri tre sono in attesa, mentre Flowe con Nativa sta lavorando per portare Kidsofbrokenfuture gradualmente a trasformarsi prima in società benefit, fare assestment per certificarsi carbon neutral e poi evolvere in B-corp certificata. “Essere sostenibili oggi – ribadisce Mazzoleni – non è una scelta, qualcuno può sperare di tirare a campare nel suo piccolo, ma questo è uno tsunami che travolgerà tutti”. E Flowe fa la sua parte per affrontarlo: sicuramente “non diventeremo venture capitale, non investiremo mai, nè entreremo nel capitale sociale delle aziende. Vogliamo portare una cultura e metterci a fianco di altri brand che vogliono intraprendere questo percorso”.

bristol
INFRATEL
double for you 2
Galapagos Rubrica
dhl

Leggi anche

bristol
INFRATEL
double for you 2
Finanza Agevolata
dhl
Bristol
novo1
novo 2
Novo 3
novo 4
novo 5
novo 6
novo 7
novo 8
novo 9
novo 10
novo 11
novo 12
novo 13
INFRATEL
double for you 2

Ultim'ora