INFRATEL 4

Anche il lusso si fa delivery con la startup Deluxy

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

(LuxuryandFinance) – In un mondo sempre più delivery oriented, anche il lusso si attrezza. Comprendendo il ‘momentum’, Nicolò Daniele Donato lascia il proprio lavoro all’interno del colosso Kering per dedicarsi a Deluxy. L’emergenza sanitaria è là da venire. Siamo nel 2019 e insieme ad Alice Fiorito e Davide Guerrini, anche loro ex Kering, sviluppano il primo servizio di Luxury Delivery, oggi disponibile a Milano e Roma. Con loro Simone Russo, che si occupa di business development. L’obiettivo è una consegna personalizzata, esperienziale: gioielli, fiori, food – spesso stellato – vengono recapitati al destinatario tutti i giorni da lunedì alla domenica dalle 7 alle 22. Ma per regali speciali e customizzati non ci sono orari, né destinazioni impossibili.

 

“Anche consegnare – racconta a Luxury&Finance Donato – un dono particolare in Sardegna, consegnare da Milano una colazione in Svizzera, oppure recapitare qualcosa di speciale a mezzanotte”: sono situazioni che rientrano nell’offerta. “Nasciamo nel 2019 con l’idea di portare un brand come dono in modo diverso rispetto al servizio di consegna standard. Quello che per noi è fondamentale è raggiungere il cliente finale con una esperienza che possa essere capace di emozionare”. Insomma, non un ‘lascia e scappa’, ma un vero e proprio servizio di conciergerie, che consente un contatto diretto con il cliente, la possibilità di personalizzare il regalo. La selezione dei partner guarda soprattutto al tasso di artigianalità e alla capacità di offrire un prodotto pret-a-porter”. Il vero valore aggiunto è dato però dal servizio: a consegnare il cadeau sono i deluxy expert, “che con la società hanno rapporti continuativi, vengono costantemente formati”.

 

Le consegne sono dunque internalizzate: “investiamo sulle persone con corsi di aggiornamento costanti. La start up ha attualmente in essere 15 parnership, ma sta trattando su più tavoli per nuovi ingressi. “Uno degli accordi è con Global Blue (società specializzata in tax free shopping), per i loro clienti luxury corporate”. Il food rappresenta anche per Deluxy un importante investimento. Gli attuali operatori del delivery coprono, del resto, solamente una parte del mercato, mediamente a basso costo. Assicurano tanto lavoro ai ristoratori stessi, “ma – osserva Donato – offrono un margine molto inferiore rispetto alla possibilità di guadagno del singolo ristoratore. Diverso è presidiare la fascia alta, dedicata a un consumatore che finale che vuole andare, per esempio, da Cracco. In questo senso, per noi il mondo del food sarà interessante da sperimentare, concepito anche come regalistica di medio e alto livello”. Deluxy è partito da poco, ma i numeri sono promettenti: “come piattaforma raggiungiamo Roma e Milano per oltre 8000 visite con un valore di scontrino medio 10 volte superiore rispetto agli altri servizi di delivery. Per quanto riguarda gli obiettivi di crescita, vorremmo arrivare a un valore, a fine 2021, intorno a 1 milione di euro”.

 

E intanto l’emergenza sanitaria ha avuto come conseguenza il fatto di accelerare le attività di consegna a domicilio. Ad oggi, sono sei i settori presidiati: fiori, sorprese per compleanni, regali artigianali, luxury food, vini e champagne, home luxury experience. Quest’ultimo, in particolare, prevede chef a domicilio, barman privati e artisti a casa. “Coltiviamo un rapporto di partnership stretta, senza imposizioni e con una marginalità inferiore rispetto ad altri player, che per i nostri partner significa sostenibilità. Abbiamo scelto un approccio diverso. Offriamo servizi, personalizzazione e cura.

 

In particolare con il Deluxy Concierge, che non prevede la sola consegna, ma tutto quello che il cliente desidera inserire nel regalo, a partire dai fiori”. Intanto “stiamo definendo una speciale offerta di membership”. Per i clienti il cui scontrino medio è stato di 500-1000 euro, verrà in sostanza previsto una quota a forfait per un servizio annuale di concierge. E ancora, in vista del Natale, “stiamo lavorando a una offerta speciale, in collaborazione con collaborazione con realtà che non sono a Milano o Roma, ma che propongono la loro cucina direttamente a casa. Un menu composto da prodotti sottovuoto, predisposti dagli chef, e altri da cucinare. Consegneremo anche il 24 dicembre, tutta la notte”.

INFRATEL
double for you 2
Connect The Intelligent
dhl

Leggi anche

INFRATEL
double for you 2
Finanza Agevolata
dhl
INFRATEL
double for you 2

Ultim'ora