AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement
Ferrovie Banner

Aidda: La pandemia ha azzerato la crescita delle imprese femminili

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
imprese femminili lavoro

L’8 marzo deve essere l’occasione per riportare l’attenzione “sul problema acuto della disparità di genere”. Perché il Coronavirus ha avuto un impatto gravissimo sulle imprese femminili, e perché “per migliaia di donne, ha significato la perdita del posto di lavoro”, dice Antonella Giachetti, presidente nazionale di Aidda, l’Associazione delle donne imprenditrici e dirigenti d’azienda.

Il tema occupazionale e della disparità di genere, infatti, con la pandemia si è aggravato. Secondo il Rapporto nazionale Impresa di genere Unioncamere, dopo anni in cui in ogni trimestre le imprese femminili segnavano crescite superiori a quelle maschili, “tra aprile e settembre 2020 questa crescita si è azzerata”, dice Giachetti. A testimoniare l’impatto sul mondo del lavoro è stato anche l’Istat, secondo cui il calo dell’occupazione sta colpendo soprattutto le donne.

Già troppe donne hanno abbandonato le proprie iniziative e altre stanno mettendo da parte il sogno di aprire un’impresa, scoraggiate dalla situazione contingente in un sistema così organizzato. Aidda – continua la Presidente Giachetti – ritiene che ci siano due interventi importanti da considerare. Prima di tutto dobbiamo ipotizzare forme di microcredito anche per piccole iniziative lavorative delle donne, soprattutto in territori svantaggiati, nella convinzione che oltre a rendere più autonome le donne e a portare un miglioramento del bilancio familiare, contribuisca a rendere più prosperi i territori dove tali iniziative si affacciano. Inoltre, vanno previste limitatamente a un determinato periodo post-pandemico, sostegni finanziari specifici a imprese femminili che hanno subito forti perdite per effetto dell’epidemia, con caratteristiche ibride tra finanziamento e capitale (senza ingerenza nelle scelte gestionali), al fine di permettere alle stesse imprese di uscire dalla crisi con tranquillità e poter investire contemporaneamente in ricerca e sviluppo per adeguarsi alla transizione economica in atto”.

Infine, Aidda auspica che il criterio e priorità strategica dell’inclusione delle donne, indicati come trasversali nell’ultima proposta di PNRR rispetto alla realizzazione di tutte le missioni previste, possa essere urgentemente messo in atto e reso efficace anche con la creazione di un Osservatorio sulla Parità di Genere preposto alla valutazione dell’impatto di genere di ogni iniziativa progettuale anche collegata al PNRR stesso: secondo l’associazione si deve agire velocemente ed efficacemente e, per essere realmente efficaci, i fenomeni vanno misurati e tracciati.

Microsoft Banner Articolo
Innova Finance

Leggi anche

roma 1
milano 1
genova
bologna
roma 2
milano 2
torino
misto 1
roma 3
milano 3
misto 2
roma 4
milano 4
misto
bari
Ferrovie Box Articolo Sito Fortuneita.com
Servier Box health
Gilead
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2
Amomed

I più letti