novanordisk
novanordisk 2
novanordisk 3
novanordisk 4
novanordisk 5
novonordisk 6
novonordisk 7
novonordisk 8
novonordisk 9
novonordisk 10
novonordisk 11
novonordisk 12
Novonordisk 13
novonordisk 14
novonordisk 15
novonordisk 16
INFRATEL 4

Credit Suisse e Nomura, tonfo del titolo per il default di hedge fund Usa

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Crollo del titolo per Credit Suisse e Nomura, le cui azioni hanno lasciato sul terreno, rispettivamente, il 13% alla Borsa di Zurigo e il 16,3% a quella di Tokyo, record negativo per la banca nipponica. Sia il colosso bancario svizzero che quello giapponese oggi sono stati costretti a comunicare al mercato che dovranno far fronte a perdite che potrebbero essere “significative” a causa del default di un hedge fund con base negli Stati Uniti. Nomura ha precisato che la perdita potenziale riguarda una sua sussidiaria statunitense. L’annuncio ha colto di sorpresa gli investitori, che hanno punito entrambi i titoli, più quelli di altri istituti di credito coinvolti nell’operazione di disinvestimento.

Nessuna delle due banche ha nominato il fondo in questione, ma secondo quanto riportato da Bloomberg, si tratterebbe di Archegos Capital Management, gestito dall’ex manager del fondo speculativo Tiger Asia, Bill Sung Kook Hwang. Secondo il Wall Street Journal, l’hedge fund di Hwang, grazie alle posizioni aperte presso Nomura, Credit Suisse, e altri istituti, per tutto lo scorso anno aveva investito in maniera costante e pesante in titoli ADR cinesi, tra cui Baidu e Tencent, e nei titoli Viacom Cbs e Discovery, che sono crollati del 27%, venduti all’improvviso, nella serata di venerdì scorso, da banche come Morgan Stanley, Goldman Sachs, Deutsche Bank e Ubs, innescando la liquidazione di posizioni stimate tra i 20 e i 30 miliardi di dollari. Secondo quanto ricostruito dal giornale finanziario, nelle giornate di giovedì e venerdì Goldman Sachs e Morgan Stanley hanno tentato di vendere i titoli in pancia ad Achergos – in particolare titoli tech cinesi come Baidu, Tencent, Gsx Techedu e Iqiyi – in modo da consentirgli di rientrare nei parametri ed evitare di dovergli chiedere la restituzione dei finanziamenti, ma senza successo. A quel punto gli istituti, per non incorrere in ulteriori perdite, hanno deciso di vendere all’improvviso anche i titoli che avevano in garanzia.

La stima di Nomura è di “poter reclamare un danno di circa 2 mld di dollari” nei confronti del cliente statunitense di cui non ha voluto fare il nome. Da parte sua, Credit Suisse ha ammesso che il fondo in questione non ha risposto al richiamo di margine da parte dell’istituto elvetico e di altre banche per le posizioni aperte per conto del cliente e che, “a seguito del fallimento del fondo nel far fronte a questi impegni” sia Credit Suisse che le altre banche “si apprestano a uscire da queste posizioni”. La banca svizzera ha aggiunto che “sebbene in questo momento sia prematuro quantificare l’entità esatta della perdita derivante da questa uscita, potrebbe essere molto significativa e sostanziosa per i nostri risultati del primo trimestre”.

Nel 2012 Hwang era stato costretto a patteggiare con la Sec una sanzione di 44 mln di dollari per insider trading legato allo shortselling sui titoli di tre banche cinesi attraverso Tiger Asia, il fondo speculativo da lui fondato e gestito.

bristol
INFRATEL
double for you 2
Connect The Intelligent
dhl

Leggi anche

bristol
INFRATEL
double for you 2
Galapagos Rubrica
dhl
Bristol
novo1
novo 2
Novo 3
novo 4
novo 5
novo 6
novo 7
novo 8
novo 9
novo 10
novo 11
novo 12
novo 13
INFRATEL
double for you 2

Ultim'ora