WBF

Cisco, pronti 100 mln di dollari per combattere la crisi climatica

cisco
Aboca banner articolo

Cisco Foundation, partner non-profit dell’azienda produttrice di sistemi informatici, ha annunciato che metterà a disposizione 100 mln di dollari in dieci anni per affrontare la crisi climatica.

La fondazione finanzierà aziende non-profit che investiranno su due fronti. Il primo, trovare soluzioni che favoriscano modelli economici net zero, cioè a zero emissioni di anidride carbonica, oppure circolari e rigenerativi. L’altro fronte chiave, l’educazione alla sostenibilità. Iniziative pensate per il coinvolgimento delle comunità sui temi del clima, per creare consapevolezza e cambiare le abitudini individuali saranno premiate da Cisco.

La lotta al cambiamento climatico rappresenta oggi una priorità condivisa. Eppure molti si sentono poco coinvolti. Sia perché non pensano che una singola persona possa fare la differenza, sia perché i cittadini si sentono paralizzati dall’enormità della crisi. Oltre a questo, colpisce che meno del 2% del denaro investito in azioni filantropiche venga speso per affrontare la lotta contro il cambiamento climatico. Il risultato è che non vengono sviluppate molte soluzioni che potrebbero dare un contributo per il clima.

“Una sfida così grande come il cambiamento climatico richiederà a tutti noi di metterci in gioco. Ecco perché siamo orgogliosi di finanziare soluzioni audaci e trovare modi per aiutare le comunità a impegnarsi per influenzare il cambiamento”, ha commentato Fran Katsoudas, Chief People, Policy & Purpose Officer di Cisco.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.