POSTE header

Euro 2020, all’Inghilterra la (magra) consolazione dei social

Aboca banner articolo
Aboca banner articolo

La coppa di Euro 2020 è ben custodita in Italia, ma per gli inglesi c’è un piccolo premio di consolazione. Arriva dai social, testimoniato dall’analisi condotta da Sensemakers sui dati della piattaforma Shareablee: durante il torneo infatti la nazionale di Sua Maestà è stata la prima per interazioni complessive, quasi 80 milioni di interazioni tra Facebook, Instagram, Twitter e YouTube. Una spinta emotiva arrivata dai clic, soprattutto nel Regno Unito, per portare il ct Southgate e i calciatori inglesi alla conquista di un titolo internazionale che manca da 55 anni, dal Mondiale casalingo del 1966, conquistato in finale con la Germania.

L’Italia di Roberto Mancini nella speciale classifica dell’engagement è seconda, con quasi 70 milioni di interazioni complessive, davanti alla Francia (29,2 milioni) e poi la Spagna, con 20,8 milioni. Ma in pochi giorni, con gli azzurri prima in finale e poi vittoriosi ai rigori a Wembley, c’è stato il boom sulle piattaforme social: per la nazionale italiana da 36,6 milioni registrati fino all’8 luglio ai 69,3 milioni del 13 luglio, con una crescita dell’89% (quella inglese è stata del 46%).

La conquista della Coppa non ha portato a un balzo significativo nel conto delle interazioni personali: almeno fino all’atto conclusivo non si era segnalato nessun personaggio con una forte dimensione mediatica, nessun italiano nella top ten, che è stata dominata, nel periodo tra il 9 giugno e il 13 luglio, da Cristiano Ronaldo con oltre 269 milioni di interazioni, davanti al francese Mbappè (32,3 milioni), poi Benzema (31 milioni) e Pogba. Al quinto posto si è piazzato Kane, tra i primi dieci c’è anche l’attaccante del Manchester United Rashford, un trend topic anche per l’odiosa coda al match con l’Italia, ovvero le offese razziste ai suoi danni (e anche a Saka e Sancho, i tre che hanno fallito il rigore) e anche per il suo murales oltraggiato (e poi ripulito dai suoi concittadini) a Withington, a un passo da Manchester.

Dunque, non c’è stato il trascinatore sui social tra gli uomini di Mancini, in compenso però il volume delle interazioni per Donnarumma, Bonucci e Chiellini dall’8 al 13 luglio è da primato: +221% per il nuovo portiere del Psg, +156% per Bonucci (e incide sul dato anche la questione del giro d’onore sul bus scoperto che ha visto protagonista il difensore della Juve), +135% per Chiellini. Per i tre, tra i cinque-sei milioni di interazioni social in cinque giorni.

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.