WBF

Dazn, l’Agom assicura: pronti a intervenire se necessario

Aboca banner articolo

Pronti a intervenire a tutela degli abbonati, anche con provvedimenti d’urgenza, se necessario. Anche l’Agcom, autorità garante sulle comunicazioni, si occupa del caso Dazn dopo i disservizi nella trasmissione in streaming della prima giornata di serie A. La società si è giustificata, parlando di “momento fisiologico di assestamento”, ma gli utenti continuano a chiedersi cosa succederà domenica prossima: si ritroveranno ancora una volta davanti agli occhi una rotella che gira o potranno godersi le partite senza problemi?

A loro tutela, l’Agcom fa sapere che “prosegue l’azione di costante monitoraggio dell’intera vicenda, che può rappresentare un importante volano per la digitalizzazione dell’intero Paese” e che a oggi si sono svolti due incontri tecnici con Dazn e tutti gli operatori a cui ne seguirà un altro il 30, dopo la seconda giornata di campionato. “Restano aperti, e saranno oggetto di una costante attenzione dell’Autorità, i temi della qualità del servizio offerto agli abbonati, dell’incremento dell’informazione e della tutela dei singoli consumatori, e della pari opportunità di tutti gli operatori – fanno sapere dall’Autorità – di poter distribuire lo streaming delle partite alle medesime condizioni di qualità e velocità”. Da qui, la decisione di riservarsi di “intervenire con appositi provvedimenti, anche di urgenza, ove ve ne fosse la necessità”.

Lo scorso 24 giugno, ricorda l’Agcom in una nota, era già stato adottato un atto di indirizzo richiamando tutti gli operatori alla necessità di evitare, in occasione della trasmissione delle partite di calcio, un sovraccarico della rete, tale da bloccare o comunque da rallentare il traffico dei dati da parte della generalità degli utenti, anche compromettendo lo svolgimento di servizi essenziali. “A seguito di quell’atto di indirizzo, Dazn ha realizzato una serie di infrastrutture che ad oggi hanno contribuito ad evitare la congestione della rete”, sottolinea l’Autorità. “Con ciò, peraltro, la piattaforma ha accettato l’indirizzo e la vigilanza dell’Autorità”, si osserva.

 

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
RISK 2
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
RISK 2
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.