Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
pfizer

Edge, sicurezza e ambiente: le novità Google Cloud nel giorno del Next ’21

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
google

Google Cloud ha dato il via oggi al suo evento annuale più importante, Google Cloud Next ’21, e annuncia una serie di innovazioni dedicate alle problematiche aziendali più importanti, in tutti i settori.

Gli annunci vanno dall’infrastruttura cloud aperta di Google Cloud – che aiuta le aziende a distribuire applicazioni mission-critical dove c’è maggiore necessità – al data cloud che consente alle aziende di comprendere e interagire con clienti, prodotti e partner; dalla tecnologia per la collaboration che abilita il lavoro ibrido, alla tecnologia in ambito cybersecurity per proteggere utenti, applicazioni e dati ovunque.”Il tutto sul cloud più pulito del settore”, dice l’azienda.

Il cloud ‘aperto’

Per supportare le organizzazioni ad accelerare le loro implementazioni cloud indipendentemente dalla posizione, Google annuncia Google Distributed Cloud, che offre ai clienti una maggiore libertà di scelta su come e dove gestire i propri carichi di lavoro più sensibili, senza la necessità di preoccuparsi dell’hardware alla base.

Sviluppati su Anthos, i primi prodotti di questo portfolio includono:

  • Google Distributed Cloud Edge: disponibile in anteprima oggi, questo prodotto fully managed porta l’infrastruttura e i servizi di Google Cloud più vicino a dove i dati vengono generati e utilizzati, che si tratti di uno degli oltre 140 network edge point-of presence di proprietà di Google, delle posizioni edge dei clienti – come negozi, impianti produttivi o filiali – o delle posizioni edge di un communication service Questo lo rende ottimale per l’esecuzione dell’elaborazione dei dati locali, dei carichi di lavoro di edge compute a bassa latenza, per la modernizzazione degli ambienti on-premises e per l’implementazione di soluzioni 5G/LTE private in una molteplicità di settori. La soluzione si basa sulle soluzioni di telecomunicazione di Google Cloud e permette ai CSP di eseguire carichi di lavoro su tecnologie Intel e NVIDIA per fornire nuovi casi d’uso 5G e edge.
  • Google Distributed Cloud Hosted: disponibile nella prima metà del 2022, la modalità Google Distributed Cloud Hosted estende l’infrastruttura di Google Cloud per carichi di lavoro sensibili con rigorosi requisiti di sicurezza e privacy, il tutto con un piano di controllo gestito da Vengono annunciate anche partnership più estese ad esempio con NetApp, quale partner principale che supporta l’infrastruttura storage di Google Distributed Cloud. Distributed Cloud aiuta anche a promuovere la vision sulla sovranità digitale: è stata recentemente annunciata una partnership con T-Systems in Germania e Thales in Francia per dare ai clienti maggior controllo sui propri dati e più ampia scelta su come e dove distribuire ed eseguire i loro carichi di lavoro. I clienti scelgono Google Cloud e la sua infrastruttura aperta perché facilita la migrazione al cloud, permette di eseguire i carichi di lavoro più complessi sulla propria rete ad alte prestazioni, ha una chiara strategia per supportare ambienti multicloud e fornire un’esperienza di sviluppo coerente costruita sull’open source, che consente ai clienti di scrivere una volta e implementare ovunque.

Data e analytics

Per supportare i clienti nella costruzione di moderne architetture di dati con analisi in tempo reale e alimentare le loro applicazioni mission critical data-driven, Google Cloud ha annunciato nuovi aggiornamenti tra cui:

  • General Availability (GA) di BigQuery Omni – BigQuery Omni affronta la complessa gestione dei dati in ambienti ibridi e multicloud. Ora, con la disponibilità su scala globale, consente alle organizzazioni di eseguire analisi cross-cloud con dati in Amazon Web Services e Microsoft
  • Spark on Google Cloud – Disponibile in anteprima, Spark on Google Cloud è il primo servizio Spark autoscaling e serverless al mondo per la piattaforma dati Google Cloud. Questo nuovo servizio rende Spark un’offerta premium su Google Cloud e consente ai clienti di attivarsi rapidamente e scalare all’infinito, indipendentemente dal fatto che inizino in BigQuery, Dataproc, Dataplex o Vertex
  • Vertex AI Workbench – Basandosi sul lancio di Vertex AI nel maggio 2021, Vertex AI Workbench offre un’esperienza utente unificata per costruire e implementare modelli di ML più velocemente, per accelerare il time-to-value per i data scientist e le loro organizzazioni. .
  • Partnership con Salesforce Tableau – Verrà annunciata una partnership con Salesforce Tableau per fornire una best-in-class BI Experience che consenta agli utenti di Tableau di analizzare senza soluzione di continuità i dati da BigQuery, di ottenere i vantaggi del modello semantico di Looker, e di lanciare Tableau direttamente da Google Sheets.

Google Workspace

Google Workspace permette ad oltre 3 miliardi di utenti di comunicare e collaborare attraverso prodotti come Docs, Gmail, Meet e Chat. Oggi, Google Workspace annuncia:

  • Una nuova integrazione Atlassian Jira che permette alle persone di creare facilmente nuovi ticket e monitorare i problemi all’interno della
  • Una nuova integrazione di Gmail AppSheet che permette a chiunque, anche a chi non è un codificatore, di costruire applicazioni e-mail per compiti come l’approvazione del budget, le richieste di ferie e
  • Una partnership estesa con Citrix per garantire che i lavoratori dislocati e ibridi abbiano un accesso facile, sicuro e a bassa latenza alle applicazioni virtualizzate e desktop da qualsiasi luogo, con controlli di gestione di Citrix e l’infrastruttura globale di Google
  • Nuove innovazioni di sicurezza in Google Workspace, tra cui la crittografia lato client per Meet che fornisce ai clienti il controllo sulle chiavi di crittografia, e Data Loss Prevention (DLP) per Chat, per prevenire la fuga di informazioni sensibili all’esterno di un’organizzazione.

Sicurezza

Per gestire le sfide di sicurezza senza precedenti che le organizzazioni di ogni settore devono affrontare oggi, Google Cloud annuncia:

  • Un nuovo Google Cybersecurity Action Team – questo team di consulenza security supporterà governi e imprese nell’utilizzo delle best practice di Google in ambito sicurezza per guidare, educare e informare il mondo su security transformation, threat intelligence e policy in materia di
  • Un nuovo programma Work Safer – Work Safer è un nuovo programma di sicurezza costruito per soddisfare le esigenze di tutte le organizzazioni – piccole imprese, grandi aziende e istituzioni – molte delle quali si affidano alla tecnologia legacy e spesso non hanno le competenze per affrontare in modo efficace le crescenti sfide in ambito sicurezza associate al lavoro L’offerta fornirà loro accesso alla sicurezza best-in-class per e-mail, riunioni, messaggi, documenti e altro ancora e unisce, in modo unico, soluzioni cloud-native e zero-trust di Google Workspace con soluzioni leader di settore di Google e dei suoi partner in ambito cybersecurity, CrowdStrike e Palo Alto Networks.

Sostenibilità

Come “cloud più pulito del settore”, Google Cloud ha lanciato nuove innovazioni per “supportare i clienti a intraprendere una climate action immediata”.

 

  • Carbon Footprint è disponibile oggi per ogni cliente senza costi nella Cloud Console, in modo che ciascuno possa segnalare le emissioni di carbonio associate al proprio utilizzo di Google Cloud Platform, e misurare, tracciare e segnalare i progressi fatti rispetto ai propri obiettivi
  • Google Earth Engine è ora disponibile in anteprima come parte di Google Cloud. In combinazione con altri prodotti con funzionalità geospaziali come BigQuery, Cloud AI e Google Maps Platform, Earth Engine permette alle aziende di tracciare, monitorare e prevedere i cambiamenti della superficie terrestre dovuti a eventi meteorologici estremi o ad attività causate dall’uomo, consentendo loro di risparmiare sui costi operativi, mitigare e gestire meglio i rischi e diventare più resistenti alle minacce del cambiamento climatico. Racchiudendo il meglio di Google, questa nuova offerta unirà dati unici, insights e funzionalità di Earth Engine con un’esperienza e un’affidabilità fully-managed e di livello enterprise.
  • Unattended Project Recommender è una nuova funzione che utilizza il machine learning per identificare i progetti che sono probabilmente obsoleti, segnalandoli in modo che le organizzazioni possano scegliere di eliminarli facilmente, riducendo le loro emissioni di carbonio, risparmiando economicamente e mitigando i rischi legati alla

L’area EMEA

Dalle grandi multinazionali, agli enti del settore pubblico, alle startup tecnologiche, le aziende in EMEA continuano a scegliere Google Cloud come partner in grado di supportarle, per crescere, scalare e innovare con rapidità ed efficienza. Oggi, Google Cloud annuncia relazioni strategiche nuove o ampliate con Deutsche Post DHL (DPDHL Group), Siemens Energy e la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA):

  • DPDHL Group – In risposta alla rapida crescita della domanda di transazioni API, DPDHL Group, una delle aziende di logistica leader mondiali, ha siglato una partnership con Google Cloud per fornire servizi cloud scalabili per aziende e consumatori. A partire dal Q1 del 2021, i servizi API cloud di Google hanno fornito una tecnologia di scalabilità senza soluzione di continuità per supportare una crescita esponenziale degli eventi di tracciamento per com, con downtime pari a zero negli ultimi sei mesi.
  • Siemens Energy – Google Cloud ha firmato una partnership pluriennale con l’azienda leader mondiale nella tecnologia per il settore energetico, Siemens. Nell’ambito di questa nuova partnership, Siemens Energy porterà i propri sistemi SAP aziendali su Google Cloud, e promuoverà una trasformazione digitale sostenibile con il cloud più pulito del settore. Con l’obiettivo di un completamento di massima entro 15 mesi, questa transizione vedrà Siemens Energy migrare più di 2,6 petabyte di dati di produzione, supply chain e sensori, memorizzati in diversi data center, in un ambiente cloud a prova di futuro.
  • RSPCA – RSPCA utilizza Google Workspace per ridurre gli ostacoli verso una comunicazione e collaborazione trasparenti, mentre è impegnata a migliorare la vita degli animali in tutta l’Inghilterra e il Galles. Durante il lockdown legato al COVID, Google Workspace è diventato uno strumento particolarmente importante per RSPCA perché ha aiutato a collocare gli animali in nuove case, nonostante le misure di distanziamento sociale, con trial di rehoming digitale, utilizzando Google

 

Questi annunci si affiancano alle partnership esistenti che Google Cloud ha consolidato negli ultimi mesi con alcuni dei più grandi brand EMEA, tra cui Vodafone, Carrefour e HSBC. “Abbiamo una visione chiara su come diventare il cloud più affidabile, semplice e innovativo per i clienti in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA)”, dice Adaire Fox-Martin, EMEA Cloud President di Google Cloud. “Google Cloud sta supportando le aziende nella realizzazione di un nuovo mondo, dove prodotti e servizi aziendali possono essere accessibili, distribuiti e abilitati ovunque e in qualsiasi momento. Le aziende stanno valutando come utilizzare le tecnologie cloud per trasformare le proprie attività e scalare le operazioni con un tempo di inattività minimo o nullo – il tutto affrontando le più importanti sfide di sostenibilità del pianeta”.

“A tal proposito, è un momento straordinario per Google Cloud, in particolare in EMEA, dove abbiamo team di ingegneri di altissimo livello. Siamo orgogliosi della vastità e della completezza dei nostri prodotti e servizi, e di ciò che siamo in grado di offrire – con il cloud più pulito del settore. Insieme ai nostri clienti e partner EMEA, risolveremo ancora più sfide per le aziende, grazie alle nostre offerte tecnologiche diversificate”, he detto Adaire Fox-Martin.

SAS ARTICOLO
SAS
Microsoft Banner Articolo
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
dhl
anima 2
data factor

I più letti