WBF

Ora è la Russia che minaccia di tagliare le forniture di gas

Aboca banner articolo

La Russia ha minacciato di tagliare le forniture di gas naturale all’Europa tramite il gasdotto Nord Stream 1 come risposta alle sanzioni imposte per l’invasione dell’Ucraina, una mossa che potrebbe aumentare le turbolenze nei mercati energetici e aumentare ulteriormente i prezzi al consumo.

“In relazione alle accuse infondate ai danni della Russia per la crisi energetica in Europa e all’imposizione di un divieto al Nord Stream 2, abbiamo tutto il diritto di assumere decisioni corrispondenti e imporre un embargo al gas inviato attraverso il gasdotto Nord Stream 1″, ha dichiarato il vice premier russo Alexander Novak, precisando che al momento la Russia “non ha assunto tale decisione” e che e il gasdotto sta attualmente operando “a piena capacità”.

La dipendenza dell’Europa dall’energia russa è stata un fattore chiave negli sforzi dei leader del continente per concordare una risposta all’invasione dell’Ucraina. Il mese scorso, Berlino ha accantonato il progetto del gasdotto Nord Stream 2 da 11 miliardi di dollari e i funzionari dell’Unione europea affermano che stanno lavorando a un piano che potrebbe ridurre le esigenze di importazione dalla Russia di quasi l’80% quest’anno.

Ma molti politici dell’Ue rimangono diffidenti nei confronti di un’azione immediata, una delle ragioni per cui la Germania ha respinto le proposte di divieto delle importazioni di petrolio. Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha affermato lunedì che il petrolio e il gas russi sono di 2importanza essenziale” per l’economia europea. Circa il 40% delle importazioni di gas dell’Ue e un quarto del suo petrolio provengono dalla Russia.

Novak ha affermato che la Russia ha altre opzioni per vendere il proprio petrolio se gli Stati Uniti e l’Ue vietano le importazioni russe e ha avvertito che qualsiasi mossa del genere potrebbe avere “conseguenze catastrofiche per il mercato mondiale” con prezzi che salirebbero a 300 dollari al barile o anche di più.

Intanto, dopo queste dichiarazioni, i prezzi europei del gas sono vicini ai massimi. Dopo che ieri le quotazioni hanno superato i 300 euro/Mwh, attualmente si attestano a 234 euro/Mwh.

L’articolo originale è su Fortune.com

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.