POSTE header

Nella baia di Portonovo la cucina incontra il cinema

Poste banner articolo
Teva banner articolo

Dal pastrami di ‘Harry ti presento Sally’ al risotto di ‘Big Night’, il nuovo menu di Moreno Cedroni è un omaggio al grande schermo. Pieds dans l’eau. La versione originale di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di luglio-agosto 2022 .

Alle sette del mattino nella baia di Portonovo il sole è già un palmo sopra l’orizzonte. Incorniciata dalla natura benigna delle ginestre e dalle acque cristalline della Riviera del Conero, la porzione di spiaggia selvaggia dove si trova ancorato – è il caso di dire – il Clandestino è una destinazione che necessita di una deviazione apposita per essere esplorata.

Una volta lasciata l’auto nella pineta, che arriviate per beneficiare della quiete ante meridiem o per godere di un tramonto senza fine (ma rassegnatevi: le colazioni dolci e salate e l’aperitivo pieds dans l’eau quest’anno non ci saranno), il consiglio è di disegnare la vostra sagoma sui ciottoli bianchi prima di approdare sulla palafitta azzurra di Moreno Cedroni e Mariella Organi.

È ormai tradizione che lo chef della Madonnina del Pescatore, roccaforte con due stelle Michelin a Senigallia, ogni stagione dedichi un menu a tema agli avventori del suo Susci Bar (sì, proprio con la c). Dopo il ‘Susci Preistorico’ del 2021, il ‘Letterario’ del 2020 o ancora prima quello ‘Mediterraneo’, nel 2022 le parole del cinema incontrano le intenzioni del cibo nel manifesto di ‘Susci Movies’ perché, come ricorda lo chef, “il primo appuntamento romantico da ragazzi guarda caso è proprio al cinema, oppure a cena”.

Riso ai tre sughi, pesto, frutti di mare, funghi e mango fermentati

A distogliere dai piatti, solo le immagini live dalla riva che bucano il finto schermo delle finestre, lasciate spalancate per far entrare la brezza. Si inizia shakerando da sé un cosmopolitan, come avrebbe voluto Carrie Bradshaw in una delle sue serate tra ragazze in Sex and the City. Giusto il tempo di un cambio di calice con i consigli di Massimo Franzin, memoria storica del bistrot, e arriva il gazpacho che, se in ‘Donne sull’orlo di una crisi di nervi’ fa crollare tutti in un profondissimo sonno, qui risveglia un delicato carpaccio di ricciola.

Fa il suo ingresso anche il pastrami di ‘Harry ti presento Sally’, però in versione marina con tonno rosso che, senza fingere nessun orgasmo, spingerebbe persino la vicina di tavolo più discreta a chiedere “quello che ha preso la signorina”. La spigola cilena è l’unica eccezione ai pesci nostrani, accompagnata da una ratatouille di verdure a prova del critico Anton Ego. A stupire, in ventidue anni di attività, è il primo risotto in carta al Clandestino: tre sughi, pesto, frutti di mare, funghi e mango fermentati, ispirato a quello mantecato in ‘Big Night’.

 

La versione originale di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di luglio-agosto 2022. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

 

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.