Bolletta del gas in calo a ottobre, evitata la maxi-stangata

Aboca banner articolo
Teva banner articolo

Il costo del gas scende del 12.9% ad ottobre 2022. Lo rende noto Arera – Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, l’agenzia pubblica che fissa le tariffe energetiche.

Il calo avrà valore per i clienti in regime di tutela, ed è un primo risultato della nuova modalità di calcolo del costo del gas, che viene aggiornata ora mensilmente e non più a trimestre, come invece avveniva fino allo scorso luglio.

I costi reali

Il nuovo metodo di calcolo introdotto dall’Autorità ha contribuito ad evitare la maxi stangata che era attesa per questo autunno, ma va rilevato come i prezzi delle forniture siano comunque aumentati. La bolletta di ottobre costa, in media, 126 euro, l’11% in più rispetto al 2021.

La spesa tipo per le famiglie, nel periodo fra il novembre 2021 e ottobre 2022, è stata di circa 1.702 euro, con un rincaro del 67% rispetto ai 12 mesi precedenti.

I valori restano quindi alti, confrontati con quelli del passato, e potrebbero determinare un ulteriore aumento nei prossimi mesi, stimato intorno al 25% dei prezzi attuali.

Il decreto Aiuti Bis

Fino alla fine del 2022 è confermato il potenziamento del bonus sociale per il gas, rivolto alle famiglie con un Isee fino a 12.000 euro, tetto che si eleva a 20.000 per le famiglie numerose. La stima dei consumi medi per famiglia è di circa 1.400 mq annui, i bonus vengono erogati direttamente in bolletta agli  aventi diritto, a patto che abbiano richiesto l’Isee per il 2022. A seguito del decreto, l’Iva sul gas è stata anche ridotta al 5%.

I costi della produzione agricola

La spesa energetica in aumento riduce, di fatto, il potere d’acquisto delle famiglie, ed aumenta i costi per le imprese. La filiera dell’agroalimentare assorbe l’11% dei consumi energetici nazionali, pari a circa 13,3 mln di tonnellate di petrolio equivalenti (Mtep) all’anno, stando ai dati elaborati dall’Enea.

Gas gratis per i lucani

Un clima diverso si respira in Basilicata, come Fortune Italia aveva già anticipato.  È partita in questi giorni la procedura per il riconoscimento del bonus-gas erogato ai residenti lucani. Frutto dell’intesa sottoscritta fra la Regione ed i gestori degli impianti estrattivi di petrolio sul territorio, l’accordo prevede ‘misure compensative per la sostenibilità ambientale e lo sviluppo del territorio regionale’. Consentirà nei fatti di azzerare la spesa per il gas naturale, portando a un taglio effettivo di oltre il 50% del costo in bolletta. Il contributo gas al contatore prevede l’erogazione, a titolo gratuito, di 1.795.986 Mwh annui.

Bollette ratealizzate per Pmi

Rispetto poi alle piccole e medie imprese italiane, è ben noto come abbiano subito un grande contraccolpo dall’aumento dei costi dell’energia. In quest’ottica è stato concepito l’accordo fra  Sace e Acea Energia, che consentirà alle Pmi di negoziare una dilazione del pagamento delle bollette, attraverso la ‘Cauzione energia Pmi‘, soluzione digitale che, grazie a un sistema di simulazione, e sulla base dei dati di bilancio del 2021,  consentirà alle aziende di ottenere una prima indicazione sull’accoglibilità della loro richiesta e sul costo della cauzione prevista.

 

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.