Cerca
Close this search box.

Italia prima in Europa per reputazione turistica. Ma non sappiamo sfruttare i social media

L’Italia si posiziona saldamente al vertice della classifica generale del turismo europeo, secondo lo studio di Demoskopika sull’European Tourism Reputation Index. Tuttavia, nonostante il successo in molteplici indicatori, il paese deve affrontare la sfida di migliorare l’utilizzo istituzionale dei social media per mantenere la sua posizione di prestigio.

Il Belpaese raggiunge la vetta della classifica generale con un punteggio di 109,1, conquistando il primato in tre su cinque indicatori, tra cui la ricerca della destinazione, la popolarità e la fiducia su TripAdvisor. Tuttavia, la ministra del turismo, Daniela Santanchè, sottolinea che non è sufficiente essere la destinazione più desiderata online. La sfida ora è quella di presentare un’offerta turistica eccellente in termini di ricchezza, profondità e qualità.

Nonostante il successo generale, il lato meno confortante emerge dall’analisi dei canali istituzionali sui social media. L’Italia, a differenza di alcuni suoi concorrenti come Spagna, Portogallo, Grecia e Germania, si piazza al quinto posto nella classifica del Rating Social Reputation con 101,8 punti. La Spagna, considerata la destinazione “più social d’Europa,” occupa il secondo posto con 105,3 punti.

Il ministro Santanchè si dimostra ottimista sul futuro, sottolineando che questo passo intermedio verso il mercato libero porterà ad una concorrenza più sana e, di conseguenza, a una riduzione dei prezzi per i consumatori. Tuttavia, la competizione sociale richiede un miglioramento, poiché il posizionamento italiano mostra che i canali istituzionali come Enit e Italia.it non sono sfruttati adeguatamente.

Sul fronte regionale, il Trentino Alto Adige mantiene la prima posizione nel Regional Tourism Reputation Index con 112,1 punti, evidenziando la sua forza come destinazione “più social d’Italia.” La Sicilia balza in avanti di cinque posizioni rispetto all’anno precedente, conquistando il secondo posto, mentre il Veneto si piazza al terzo posto con 102,8 punti.

Dal punto di vista economico, le previsioni di Confcommercio indicano un buon momento per il turismo in Italia, con oltre 13 milioni di italiani che prevedono di effettuare una o più vacanze nei primi tre mesi del 2024. La settimana della moda a Milano promette un significativo indotto di spesa turistica, sottolineando l’importanza degli eventi internazionali nella promozione del turismo italiano.

In conclusione, nonostante i successi ottenuti, l’Italia è chiamata a sfruttare appieno il potenziale dei social media per mantenere la sua leadership nel turismo europeo. La sfida è di offrire non solo una destinazione “sexy” online ma anche una scelta privilegiata per i viaggiatori, in un mercato sempre più competitivo e dinamico.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.