Cerca
Close this search box.

Inwit, il tower operator leader nella lotta ai cambiamenti climatici

inwit torri telecomunicazioni antenne vodafone tim

Da B ad A-. Inwit, il principale operatore di infrastrutture wireless in Italia (con quasi 24mila torri disseminate sul territorio nazionale), è stato promosso da CDP Climate Change al livello di ‘leadership’: un modo per certificare l’impegno dell’azienda in termini di governance, impatti, rischi e opportunità legati al cambiamento climatico.

L’interesse di Inwit per l’ambiente è sempre stato alto. Solo meno di un anno fa, la Società aveva annunciato la sua collaborazione con Legambiente per la tutela della biodiversità e degli ecosistemi più fragili attraverso l’installazione di un’apposita sensoristica IoT.

Inwit e Legambiente alleati per monitorare l’inquinamento atmosferico

Proprio questa governance orientata all’integrazione degli aspetti climatici nelle strategie di business ha contribuito al raggiungimento di un punteggio più alto per Inwit. Insieme ai progressi raggiunti nelle aree ‘value chain engagement’ e nella rendicontazione delle emissioni Scope 1&2 e Scope 3.

Michelangelo Suigo, direttore Relazioni esterne, comunicazione e sostenibilità di Inwit ha commentato: “Questo upgrade ci rende orgogliosi e ci stimola a fare sempre di più nella lotta al cambiamento climatico. Aver raggiunto il livello Leadership nel CDP Climate Change rappresenta un tassello importante nel nostro percorso e consolida la validità della nostra strategia climatica verso il Net Zero”.

Gli obiettivi ‘sostenibili’ di Inwit

Tra gli obiettivi di Inwit in ottica di sostenibilità, c’è il target di riduzione delle emissioni di CO2 al 2030, in linea con le indicazioni della comunità scientifica e con gli accordi internazionali per la lotta al cambiamento climatico, che puntano a mantenere il riscaldamento globale sotto 1.5 °C.

Nel percorso verso la decarbonizzazione invece, Inwit ha tracciato una strategia verso il Net Zero, facendo leva su energia da fonti rinnovabili, investimenti in efficienza energetica e coinvolgendo la propria filiera sui temi climatici.

Quel che è certo, è che ‘investimenti’ sembra essere la parola chiave per quest’azienda che anno dopo anno conferma la sua crescita. Il direttore generale Diego Galli, a dicembre, a Fortune Italia aveva dichiarato: “Noi facciamo l’investimento, gestiamo la struttura e la mettiamo a disposizione di tutti gli operatori. Vent’anni fa ogni operatore gestiva una torre; il nostro è un modello che rende più convenienti gli investimenti nella catena del valore ed è più efficiente dal punto di vista ambientale“.

Diego Galli (INWIT), più investimenti per contrastare il digital divide

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.