GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Infrastrutture sostenibili, la sfida di Genera Group

Impegnata da anni nel campo dell’efficienza energetica, Genera Group investe in sperimentazione e ingegneria per ottenere risultati importanti nella sostenibilità della produzione di energia e nella decarbonizzazione. Genera è partecipata a maggioranza da SUSI Partners, gestore di fondi svizzero specializzato in investimenti nelle infrastrutture energetiche sostenibili.

“A Genera si rivolgono aziende e grandi multinazionali che vogliono riqualificare i loro impatti energetici e i processi produttivi. Noi facciamo un assessment complessivo dei fabbisogni energetici e di tutta la gestione dei processi”, spiega il founder di Genera Group, Filippo Ghirelli. “A quel punto progettiamo, realizziamo e gestiamo gli interventi di efficienza energetica e di processo, sostenendone integralmente i costi con un investimento diretto, che viene remunerato con le performance e genera risparmio energetico ed economico per il cliente”.

Ma Genera è impegnata anche in forme di partenariato pubblico-privato, collaborazioni che hanno come obiettivo il finanziamento, la costruzione e la gestione di infrastrutture o la fornitura di servizi di interesse pubblico. Genera inoltre, porta avanti anche programmi di riqualificazione urbana: “Stiamo lavorando su asset immobiliari a vocazione pubblica e sociale spesso compromessi dal punto di vista energetico, che rendiamo sostenibili e pronti per entrare nelle Comunità energetiche rinnovabili. Governiamo i processi tramite sistemi efficienti di gestione dei dati, che saranno poi certificati in blockchain”.

Il risparmio della risorsa idrica è un altro dei campi di intervento di Genera Group. “I dati sul risparmio dell’acqua che riusciremo a generare saranno immediatamente disponibili su una piattaforma blockchain, che potrà produrre in maniera automatica i cosiddetti Certificati Blu di natura volontaria attualmente all’attenzione dell’Europa, perché rappresentano una frontiera troppo importante per il raggiungimento degli standard ESG.

Il Certificato Blu potrà essere messo sulla rete, tokenizzato e venduto in tutto il mondo ad aziende che hanno il problema opposto, quello di non riuscire a fare risparmi idrici. Comprando i token, potranno così controbilanciare i loro sprechi e contribuire alla catena del valore sociale”.

Una vision, quella di Genera, che potrebbe contribuire in maniera sostanziale a finanziare le infrastrutture pubbliche dello Stato. “L’idea è che, grazie all’emissione di certificati blu o legati al waste, le infrastrutture pubbliche potranno essere interamente finanziate dalla vendita dei certificati. Le infrastrutture devono essere lo strumento per far ripartire il Paese, senza aggravi per i conti pubblici, in un’ottica di auto-sostenibilità”.

Filippo Ghirelli
Founder di Genera Group

È founder e Ceo di Genera Group. Laureato in Ingegneria civile a Roma, e specializzazione al MIT di Boston, nonché master in Business administration e master in Financial markets presso LUISS Business School e Harvard Business School, Ghirelli ha iniziato da subito una carriera internazionale lavorando in Guinea, Mali, Turchia, Stati Uniti, Marocco, Egitto, Algeria, Tunisia, per la realizzazione di grandi opere, con aziende multinazionali come Astaldi, Condotte e Bechtel. È membro del consiglio di amministrazione di YPO – Young Presidents Organization.

 

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.