Cerca
Close this search box.

Proroga per comunicare gli sconti del Superbonus

cantiere lavoro superbonus 110

Una buona notizia per cittadini e imprese che hanno beneficiato degli incentivi in edilizia: il termine per inviare le comunicazioni relative allo sconto in fattura e alla cessione del credito è stato prorogato. Inizialmente fissato al 16 marzo, il termine potrebbe slittare al 4 aprile grazie a un provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini.

L’annuncio della proroga è giunto dal presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Elbano de Nuccio, che ha confermato di aver ricevuto assicurazioni in merito da parte del ministro e del viceministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti e Maurizio Leo.

Questa novità procedurale arriva in concomitanza con l’approvazione del decreto sul Superbonus al Senato, che è stato convertito in legge senza modifiche. Il decreto prevede l’addio al superbonus, mantenendo l’agevolazione al 110% solo per chi ha optato per lo sconto in fattura o la cessione del credito per lavori certificati entro dicembre 2023. Per tutti gli altri lavori effettuati dal primo gennaio, la detrazione scende al 70%.

Ma le novità non finiscono qui: il decreto convertito in legge contiene anche disposizioni sul sismabonus e sulle barriere architettoniche, oltre a una maggiore tutela per consentire la conclusione dei lavori ai cittadini meno abbienti. Questi ultimi potranno chiudere i cantieri con il 110% se hanno raggiunto uno stato di avanzamento dei lavori non inferiore al 60% al 31 dicembre 2023, ottenendo un contributo specifico se i loro redditi sono inferiori a 15.000 euro.

La proroga dei termini per l’invio delle comunicazioni all’Agenzia delle Entrate è stata accolta con favore dai professionisti del settore, che da settimane invocavano un’allungamento dei tempi per consentire una migliore gestione delle pratiche relative agli incentivi in edilizia. Questa estensione è particolarmente importante considerando i tempi necessari per l’adempimento delle procedure e per individuare acquirenti disposti ad acquistare i crediti.

In conclusione, la proroga dei termini per gli incentivi in edilizia offre un respiro ai cittadini e alle imprese che intendono usufruire di tali agevolazioni, consentendo loro di adeguarsi ai nuovi tempi e di concludere le pratiche in modo più sereno e organizzato.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.