GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Intesa Sanpaolo, Messina ridisegna la banca del futuro: spazio a giovani e donne

carlo messina intesa sanpaolo

Carlo Messina ridisegna l’intera struttura organizzativa di Intesa Sanpaolo. L’obiettivo è quello di prevedere e preparare la banca futura. Il riassetto sarà operativo dal 2 aprile. Strutture snelle, decisioni veloci, più spazio a donne e giovani. Valorizzazione  del capitale umano interno che cresce grazie ai manager senior. Le nomine: Luca Bocca, 46 anni, è chief financial officer, posizione ricoperta dal 2013 da Stefano Del Punta, che rimarrà senior advisor del Ceo.

Quella di Carlo Messina, Ceo di Intesa Sanpaolo, è una visione ultradecennale per la banca. La progettazione di una profonda riorganizzazione per fronteggiare le sfide del settore bancario in Europa. Approvata dal Consiglio di amministrazione guidato da Gian Maria Gros Pietro, la nuova struttura, spiegavamo, si concentra sull’innovazione, lo snellimento e l’inclusione di nuovi talenti, soprattutto donne e giovani manager.

“Rinnoviamo Intesa Sanpaolo con un’organizzazione che unisce giovani in ruoli chiave e manager con una solida esperienza alle spalle”, ha affermato Messina, sottolineando l’importanza di una transizione generazionale guidata da figure di comprovata competenza.

Tra le principali novità, spicca l’accorpamento delle attività di wealth management, con l’obiettivo di favorire una crescita accelerata e una maggiore integrazione delle divisioni prodotto. Nasce così la wealth management divisions, guidata da Tommaso Corcos, che comprende le divisioni insurance, asset management e private banking.

Inoltre, è stata istituita una cabina di regia fees & commissions, presieduta direttamente da Messina, con l’obiettivo di aumentare i ricavi da commissioni. Viene anche costituita un’area dedicata ai temi della sostenibilità, guidata da Paola Angeletti, che integrerà la struttura arte, cultura e beni storici e l’innovation center.

La nuova organizzazione prevede anche uno snellimento delle aree di governo, con la creazione di un’unità chief governance, operating and transformation officer, guidata da Nicola Maria Fioravanti. Paolo Maria Grandi, già chief governance officer, continuerà a supportare Messina come senior advisor.

Altri cambiamenti includono l’istituzione di un’unità per gestire le trasformazioni future della banca e rispondere alle sfide dell’innovazione tecnologica e dell’intelligenza artificiale, affidata a Cristina Motta, e l’avvicendamento del direttore finanziario con Luca Bocca che subentra a Stefano Del Punta.

Messina ha espresso fiducia nel nuovo team, augurando buon lavoro ai nuovi dirigenti e ribadendo il suo impegno personale per il futuro di Intesa Sanpaolo e delle comunità in cui opera.

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.