GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Donald Trump e il vantaggio delle criptovalute

Donald Trump usa

Il mese scorso, davanti a una folla di sostenitori, l’ex presidente Donald Trump ha riacceso il dibattito sul futuro dell’industria degli asset digitali negli Stati Uniti: “Se sei a favore delle criptovalute, è meglio che voti per Trump”. Un riconoscimento della crescente importanza delle crypto. Gli altri candidati dovrebbero prestare attenzione.

Secondo alcuni sondaggi di DCG e The Harris Poll, gli americani vogliono che i politici discutano di criptovalute in modo più continuo. Un elettore registrato su cinque negli Stati in bilico crede che le criptovalute saranno un tema importante nelle prossime elezioni, una percentuale che nessuno potrebbe definire marginale.

Trump deve aver ascoltato le richieste. Lo stesso giorno, il presidente Joe Biden ha minacciato il veto sulla legislazione per abrogare una disposizione anti-crypto della SEC, una promessa mantenuta la scorsa settimana. Le opinioni divergenti sul futuro delle criptovalute negli Stati Uniti potrebbero essere una leva importante negli Stati chiave a novembre.

Più di 50 milioni di americani possiedono criptovalute, ma nonostante l’ondata di interesse e per le valute digitali, l’attuale amministrazione sembra intenzionata a sradicare l’innovazione degli asset digitali e a delocalizzare posti di lavoro.

Le criptovalute sono una questione naturale e apartitica. I funzionari eletti di entrambi gli schieramenti possono, e lo hanno fatto, trovare il modo di abbracciare la tecnologia. I progressisti, in particolare, dovrebbero salutare la naturala distribuzione di potere al popolo rappresentata dai sistemi decentralizzati, che erodono il potere delle grandi banche e delle grandi aziende tecnologiche. Tuttavia, l’attuale amministrazione e alcuni membri del Congresso di sinistra, tra cui la senatrice Elizabeth Warren, stanno rendendo più difficile per l’elettore di asset digitali essere ascoltato.

Le criptovalute sono una rete di servizi apartitica e hanno il potenziale per risolvere molti dei problemi che entrambi i partiti riconoscono nell’attuale sistema finanziario. I conservatori generalmente sostengono le criptovalute per la promessa libertaria della decentralizzazione, la possibilità per gli individui di avere completa autonomia sui propri beni e di scambiarli senza bisogno di intermediari finanziari o sacrificare la privacy a un governo invadente. Nel frattempo, i progressisti dovrebbero accettare il fatto che le criptovalute sono un potenziale antidoto al potere che i monopoli commerciali hanno sulle nostre vite. Le reti decentralizzate possono fornire servizi a un costo inferiore a milioni di persone che non sono trattate in modo equo dall’attuale sistema finanziario.

Le criptovalute rappresentano una rara opportunità per i legislatori che cercano di costruire relazioni con la base elettorale meno rappresentata. Gli utenti di criptovalute tendono ad essere giovani e di culture diverse.

Questo renderebbe gli utenti delle criptovalute un elettorato naturale per i democratici.

Tuttavia, la maggioranza del caucus congressuale democratico si oppone, a grandi linee, a sostenere la crescita dell’ecosistema crypto. Ci sono eccezioni all’interno del partito, ma molti in posizioni di potere continuano a denigrare la tecnologia, inquadrando l’industria come un “selvaggio West” non regolamentato, una caratterizzazione falsa.

Il loro scetticismo risiede in gran parte nelle preoccupazioni relative alla protezione dei consumatori e all’economia illegale, due aree in cui l’industria delle criptovalute è disposta a collaborare con i partner governativi.

Il pensiero democratico deve cambiare ed evolversi. Fortunatamente, ci sono i primi segnali che questo messaggio sta facendo breccia. Nonostante il veto di Biden, i democratici al Congresso si sono comunque uniti all’abrogazione del SAB 121, le linee guida contabili punitive e anti-crypto della SEC, e 71 membri della delegazione democratica della Camera hanno votato a favore del disegno di legge sulla struttura del mercato FIT21. I democratici hanno l’opportunità di salvaguardare la prossima generazione di innovazione americana e di raggiungere un nuovo gruppo di elettori. Nel clima politico eccessivamente polarizzato in cui ci troviamo oggi, la capacità di attrarre una comunità in espansione, come l’ecosistema delle criptovalute, può fare la differenza tra vincere e perdere le elezioni.

L’industria degli asset digitali si sente ingiustamente presa di mira e questo potrebbe allontanarla dagli Usa. Le osservazioni di Trump a una folla ruggente a Mar-a-Lago dovrebbero essere un campanello d’allarme per i democratici: abbracciate le criptovalute e i suoi giovani elettori esperti di tecnologia, o lo farà qualcun altro.

Anthony Scaramucci è fondatore e managing partner di SkyBridge Capital e fondatore e presidente di SALT. Kristin Smith è CEO della Blockchain Association.  Le opinioni espresse nei Fortune.com articoli di commento sono esclusivamente le opinioni dei loro autori e non riflettono necessariamente le opinioni e le convinzioni di Fortune. LA versione originale di questo articolo è disponibile su Fortune.com

 

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.