Lavoro, +15mila contratti stabili a febbraio

Sale il numero dei contratti di lavoro stabili. A febbraio i contratti a tempo indeterminato firmati tra nuove assunzioni e trasformazioni di contratti a termine e da apprendistato sono stati oltre 120.000 con un saldo positivo rispetto alle 104.723 cessazioni di contratti stabili nel mese di 15.468 unità (erano oltre 70.000 a gennaio). Lo si legge sull’Osservatorio Inps sul precariato riferito al settore privato. Nel complesso le assunzioni a febbraio 2018 sono state 405.702.

Le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati nel periodo gennaio-febbraio 2018 sono state complessivamente 1.139.000 con un aumento del 19,3% rispetto allo stesso periodo del 2017. Lo si legge nell’Osservatorio sul precariato dell’Inps secondo il quale risultano in crescita tutte le componenti.

In particolare i nuovi contratti a tempo indeterminato aumentano dell’8,4%, i contratti di apprendistato del 23,2%, i contratti a tempo determinato del 15,2%, i contratti stagionali del 12,2%, i contratti in somministrazione del 26,5% e i contratti intermittenti dell’85,3%. Le cessazioni nel complesso sono state 844.000, in aumento rispetto all’anno precedente (+14,8%): a crescere sono le cessazioni di tutte le tipologie di rapporti a termine mentre diminuiscono quelle dei rapporti a tempo indeterminato (-7,1%).