9 Maggio 2018

Enel, sale utile grazie a rinnovabili e reti

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L’Enel chiude il primo trimestre con ricavi in calo del 2,2% a 18,946 miliardi di euro, principalmente a causa dell’effetto cambi in particolare in Sud America, e con un utile netto pari a 1,169 miliardi, in aumento del 18,9%. Lo comunica la società elettrica dopo il cda, aggiungendo che il debito sale lievemente a 37,871 miliardi (da 37,410 di fine 2017). L’utile netto ordinario, su cui si calcola il dividendo, si attesta a 1,041 miliardi, in aumento del 10,4% . Parla di “risultati eccellenti” l’amministratore delegato, Francesco Starace, che evidenzia “l’incremento a due cifre nel risultato netto, per effetto soprattutto di rinnovabili e reti, due aree chiave per la crescita industriale, in linea con il piano strategico”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.