2 Aprile 2019

Rinnovabili, Snam “è già leader” e punta all’idrogeno

Alessandro Pulcini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Quando si parla di obiettivi ambientali, rinnovabili ed efficenza energetica, spesso si parla di prospettive future. C’è chi invece ne parla, con convinzione, anche al presente. Snam, grazie alle iniziative compiute dopo la presentazione del piano industriale del 2016, è già “leader nelle rinnovabili”, è già diventata una società “ad alto profilo tecnologico” sempre più “interconnessa con il territorio”, e già gode dei risultati economici della traslazione verso l’efficienza energetica. Di presente – e futuro – del Gruppo parla l’amministratore delegato Marco Alverà, spiegando agli azionisti gli investimenti e i risultati di Snam.

Il Gruppo, dice Alverà, “ha investito nel settore dell’efficienza energetica con l’acquisizione del controllo di Tep Energy Solution, una delle principali Esco italiane, la cui missione è rendere più competitivi i propri clienti attraverso la riduzione della spesa energetica”. Nell’ambito del piano di efficienza lanciato nella seconda metà del 2016, dice Alverà, “abbiamo semplificato i processi e l’organizzazione, ad esempio con l’integrazione delle attività di manutenzione di trasporto e stoccaggio”. Il piano secondo Alverà “ha consentito di migliorare la qualità e il ‘time to market’ (il tempo per l’attuazione degli interventi industriali, ndr) e di ridurre i costi di circa 17 milioni di euro” , con un totale di “36 milioni di euro a livello cumulato per il periodo 2016-2018”. Complessivamente “l’obiettivo del piano di efficienza è stato ulteriormente aumentato a oltre 60 milioni di euro al 2022”.

Snam ha compiuto poi “studi sulla tecnologia power-to-gas e sull’idrogeno, tra cui il progetto Hyready”, progetti che “integrano ed arricchiscono lo sviluppo dei nuovi business”. “Questa è la Snam del futuro, Snamtec” . Una “Tomorrow’s energy company” (Società energetica del domani, ndr), che “comprende investimenti dedicati di oltre 850 milioni di euro nel corso del piano 2019-2022”. Snam ha avviato ieri la sperimentazione dell’immissione di una miscela di idrogeno al 5% e gas naturale nella rete di trasporto italiana. La sperimentazione, prima di questo genere in Europa, ha avuto luogo a Contursi Terme, in provincia di Salerno e prevede la fornitura di H2NG (miscela di idrogeno e gas) a due imprese industriali della zona, un pastificio e un’azienda di imbottigliamento di acque minerali. “L’idrogeno sarà sempre più importante nelle strategie di Snam, abbiamo le competenze e le tecnologie per diventare leader anche in questo settore”. Applicando la percentuale del 5% di idrogeno al totale del gas trasportato annualmente da Snam, se ne potrebbero immettere ogni anno in rete 3,5 miliardi di metri cubi.

Per quanto riguarda i conti del Gruppo, per l’ad “il 2019 è iniziato bene, confermiamo la guidance annunciata al mercato”. Il rapporto debito/Rav (l’attività regolata, ndr) “rimane costante nonostante l’aumento del dividendo e degli investimenti”. Leggendo il libro dei soci, in occasione dell’assemblea degli azionisti, si nota come Romano Minozzi abbia rafforzato la propria quota in Snam dal 6,02 al 6,62%. È secondo dietro l’immutata quota di Cdp al 30,37%, davanti a Blackrock (4,99%) e Lazard Asset Management (4,95%). Dopo aver ringraziato il presidente uscente Carlo Malacarne – che saluta dopo 40 anni – e testimoniato il suo apprezzamento per quello attuale, Luca Del Fabbro, e per Alverà, Minozzi ha definito Snam come “un buon investimento” , del valore di circa 1 miliardo di euro calcolando il 6,62% in portafoglio. “Sono un azionista stabile – ha concluso – e incrementerò senz’altro le mie azioni, oggi vicine al 7%”. Oltre ad Alverà e Del Fabbro, nel Cda ora siedono i nuovi consiglieri Laura Cavatorta, Antonio Marano e Rita Rolli, ora al fianco di Francesco Gori, Francesca Pace, e Alessandro Tonetti. Quanto a Malacarne, il suo nome compare nella lista di Edizione per il Cda di Atlantia.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.