TIM
POSTE header

40 under 40: dieci fondatori di startup che ce l’hanno fatta

40 UNDER 40 STARTUPPER startup
Teva banner articolo
Teva banner articolo

Che l’Italia non sia esattamente un Paese per giovani lo dicono i dati, pessimi, e le analisi che li accompagnano. Eppure, l’universo under 40 è pieno di talento e di storie da raccontare. Lo facciamo selezionandone quaranta, senza l’intenzione di fare una classifica ma con l’obiettivo di segnalare profili significativi, noti e meno noti. Ne abbiamo scelti dieci per ogni categoria: manager, startupper, influencer, ricercatori. Tutti hanno a che fare, direttamente o indirettamente, con il mondo dell’impresa e delle startup.

40 UNDER 40 – STARTUPPER

Hanno avuto tutti un’idea intorno alla quale costruire un’impresa, una startup. E hanno anche trovato il modo di farsela finanziare e di crescere fino a creare realtà solide. Rispetto alle tante iniziative che nascono, loro ce l’hanno fatta. Ne abbiamo scelti dieci, in settori diversi, per raccontare un mondo i cui sempre più giovani stanno trovando spazio.

40 UNDER 40 STARTUPPER
Daniele Ratti apre la sezione Startupper dello speciale 40 under 40 di Fortune Italia.

 

 

Daniele Ratti Fondatore Fatture in Cloud

Una startup nata da una esigenza personale e poi trasformata in una tesi di laurea in ingegneria informatica: Fatture in Cloud ha reso facile la fatturazione elettronica quando questa ancora non era obbligatoria. Daniele Ratti, classe 1992, ha sviluppato la prima versione nel 2013 per mettere in ordine le sue fatture. Oggi l’azienda ha un team di 25 persone (con la previsione di arrivare a 35 entro la fine dell’anno) e gestisce circa 350mila clienti. Ma come è nata l’idea? “Inizialmente, quando andavo ancora all’università, era quella di creare una software house specializzata in videogames per smartphone. Dopo qualche mese e dopo i primi videogiochi pubblicati (il più famoso è stato ‘Nomi Cose Città Revolution’ con oltre 2 milioni di giocatori in Italia e Francia), mi sono reso conto che mi serviva un software che mi aiutasse a gestire la neo-costituita azienda. In particolare avevo la necessità di emettere fatture, registrare le spese e soprattutto di avere un quadro generale di come stava andando l’azienda. Ho iniziato così nell’estate del 2013 a sviluppare una primissima versione di Fatture in Cloud, a solo uso interno, che si è rivelata veramente utile nel mio lavoro. L’ho poi aperta ad amici liberi professionisti e infine al mercato. Dopo qualche mese, Matteo Milesi, il collega con cui sviluppavo i videogiochi, ha deciso di scommettere sul progetto e ha iniziato a lavorare sulle applicazioni per smartphone di Fatture in Cloud”.

Davide Dattoli Fondatore Talent Garden

Classe 1990, ha fondato nel 2011 Talent Garden. Il maggiore network di spazi di coworking in Italia e in Europa ha raccolto nel 2017 un aumento di capitale di 12 mln di euro. È oggi la più grande piattaforma fisica in Europa di networking e formazione per l’innovazione digitale, che conta 23 campus in 8 Paesi (Albania, Austria, Danimarca, Italia, Irlanda, Lituania, Romania, Spagna) e migliaia di talenti, tra startup, freelance, aziende e grandi società.

Alberto Dalmasso Fondatore Satispay

Classe 1984, insieme a Dario Brignone e Samuele Pinta, ha fondato Satispay, l’app nata nel 2013 per i pagamenti con lo smartphone. Laureato in Economia, prima di dare vita alla sua creatura ha lavorato quasi dieci anni tra import-export e marketing & business development nel private banking e nell’asset management. In pochi anni è diventato un network di pagamento indipendente, semplice e sicuro, che ha conquistato una consistente quota di mercato.

Lucrezia Bisignani Fondatrice Kukua

Classe 1991, è la fondatrice di Kukua, una società che, utilizzando un personaggio animato di nome Sema, insegna ai bambini africani e leggere, scrivere e fare calcoli sullo smartphone. L’idea di fondo è quella di tenere insieme education ed entertainment, formazione e gioco, per costruire nuovi strumenti di alfabetizzazione, grazie alle potenzialità offerte dalla tecnologia mobile e dalla tv. Laurea alla Singularity university della Silicon Valley, oggi vive tra Londra e Nairobi.

Giovanni Daprà Co-fondatore Moneyfarm

Trentaquattro anni, milanese, una laurea triennale alla Bocconi, si è specializzato a Londra in finanza alla Cass Business School. Dopo qualche anno in Deutsche Bank, con il socio Paolo Galvani, ha creato MoneyFarm, società di consulenza finanziaria indipendente. L’intuizione è stata quella di aiutare i risparmiatori a gestire i loro patrimoni, a costi ridotti. Lanciata nel 2011, base a Cagliari e sede operativa a Milano, è oggi una delle più grandi società europee per la gestione patrimoniale online.

Fabrizio Perrone Fondatore Buzzoole

Napoletano, formazione alla Federico II di Napoli e alla University College di Cork, è il fondatore di Buzzoole, piattaforma per la gestione degli influencer che svolgono attività di promozione online. L’obiettivo è quello di connettere le aziende agli influencer, per costruire web reputation. Tramite un approccio scientifico, fornisce ai brand uno strumento capace di unire la creatività dei content creator con la tecnologia della piattaforma, garantendo risultati misurabili e tracciabili.

Davide D’Atri Co-fondatore Soundreef

Davide D’Atri, trentanove anni, è fondatore, insieme a Francesco Danieli, e amministratore delegato di Soundreef, la società che a partire dal 2014, ha rotto il monopolio della Siae nel diritto d’autore. La società utilizza un SaaS (Software as a Service) sviluppato per tenere traccia in maniera analitica delle riproduzioni e per il calcolo dei compensi, rendendo il pagamento agli aventi diritto più rapido rispetto a quanto avviene con i metodi tradizionali.

Roberto Macina Fondatore e Ceo Qurami

Romano, 31 anni, laureato in ingegneria informatica, ex-giocatore di football americano. Nel 2010 lascia il lavoro in una società di telecomunicazioni e fonda una startup che punta a risolvere il problema delle code tramite un’app per dispositivi mobili: Qurami è il nome dell’app e dell’azienda di cui è fondatore e Ceo. Risolve il problema delle file, dall’ufficio postale al ristorante, alle segreterie amministrative degli atenei, grazie a un’applicazione per iPhone e Android che consente di vedere in anticipo il numero di persone in attesa.

Gianluigi Casole Co-fondatore Freeda Media

Gianluigi Casole è co-fondatore di Freeda Media, la startup nata nel 2016 con un target preciso che spesso sfugge ai media tradizionali: le donne tra i 18 e i 34 anni. Senza una homepage, vive sulle piattaforme social. Casole arriva dalla Holding Italiana Quattordicesima (oggi H14), la società di partecipazioni controllata da Luigi, Barbara ed Eleonora Berlusconi (i figli dell’ex Cavaliere e Veronica Lario). In Freeda hanno investito anche i produttori cinematografici Ginevra Elkann e Lorenzo Mieli.

Silvia Wang Fondatrice Pronto.Pro

Classe 1986, nata a Milano da genitori cinesi, è il simbolo di una nuova generazione di imprenditori che nasce dall’integrazione. Ha costruito la sua azienda Pronto.Pro, partendo da un’esigenza diffusa: il portale nato nel 2015 fa incontrare domanda e offerta di servizi professionali. Dall’idraulico al libero professionista, il sito raccoglie e filtra richieste di clienti e proposte di preventivo: consente di confrontarle in poche ore, gratis, e senza impegno.

La versione completa di questo speciale è disponibile sul numero di Fortune Italia di luglio.

 

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.