8 Ottobre 2019

Fs, sale l’utile netto del semestre: 362 mln

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ferro, gomma e trasporto merci: i ricavi di Ferrovie dello Stato crescono in diversi settori e il bilancio lo testimonia. Il gruppo Fs chiude il primo semestre con un risultato netto di periodo di 362 milioni di euro (+15 milioni, +4,3%). I ricavi operativi del gruppo salgono, rispetto al primo semestre 2018, a 5,98 miliardi di euro con un incremento complessivo di 126 milioni di euro (+2,2%). L’incremento dei ricavi è accompagnato “dalla significativa crescita del Margine Operativo Lordo (Ebitda) di 91 milioni di euro che arriva a 1,3 miliardi di euro (+7,5%)” spiega il gruppo.

Alla crescita del Gruppo, rileva il comunicato “contribuiscono le positive performance dei ricavi da servizi di trasporto che, raggiungendo i 3,75 miliardi di euro, segnano un incremento di 100 milioni di euro rispetto al primo semestre 2018”. Nello specifico, “mostrano un segno positivo tutte le componenti legate al trasporto: crescono infatti i ricavi relativi ai servizi passeggeri su ferro Long Haul e Short Haul (complessivamente +48 milioni di euro), i ricavi connessi al trasporto passeggeri su gomma (+39 milioni di euro) e i ricavi del settore merci su ferro (+12 milioni di euro)”.

I mezzi propri al 30 giugno 2019, si attestano a 42,1 miliardi di euro e con una posizione finanziaria netta pari a 8,6 miliardi di euro. I costi operativi, nonostante la crescita del fatturato, restano sostanzialmente in linea con il primo semestre del 2018 attestandosi a 4,68 miliardi di euro (+0,8%), anche grazie all’attuazione crescente di politiche di saving avviate a partire dal secondo semestre 2018, volte a creare ulteriore valore per il Gruppo Il numero complessivo del personale del Gruppo passa da 81.356 a fine giugno 2018 a 83.167 unità, principalmente per effetto di nuove assunzioni. Guardando ai settori operativi, il settore Trasporto – in cui la società leader è Trenitalia, seguita dai gruppi Mercitalia e Busitalia, rispettivamente nei business del trasporto merci e su gomma, e Netinera Deutschland, operativo in Germania – chiude con un risultato netto realizzato nel periodo pari a 163 milioni di euro. Il primo semestre vede inoltre il settore Infrastruttura – con Rete Ferroviaria Italiana e Anas- chiudere anch’esso in positivo per ben 191 milioni di euro.

Gli investimenti del gruppo Fs, nel primo semestre 2019 hanno visto “una spesa di oltre 2 miliardi di euro di investimenti che, per più del 50%, ha interessato il mantenimento in efficienza e sicurezza della rete sia convenzionale sia AV/AC”. Lo rende noto il gruppo nei risultati approvati dal cda secondo cui sono “in linea con il trend storico” e “continuano a rappresentare un elemento centrale nelle politiche di sviluppo del gruppo”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.