Cerca
Close this search box.

I dubbi sulla quotazione (record) di Aramco

aramco ipo petrolio arabia saudita

Di Polina Marinova – Dopo una serie di false partenze, Saudi Aramco finalmente ha imboccato la strada verso la sua Ipo. La più grande compagnia petrolifera del mondo ha annunciato l’intenzione di mettere le sue azioni sulla borsa Tadawul di Riyad, in seguito all’approvazione delle autorità di regolamentazione locali.

Ecco cosa sappiamo:

  • La società ha registrato un utile di 68 mld di dollari nei primi nove mesi di quest’anno, in calo del 18% rispetto allo stesso periodo del 2018. L’utile dell’intero anno scorso è stato di 111 mld di dollari.
  • Si prevede che farà il suo debutto in borsa all’inizio del prossimo mese.

Ecco le informazioni che non sono ancora state svelate:

  • Aramco non ha offerto ai potenziali investitori informazioni chiave sui dati relativi al reddito né ha condiviso quale quota del capitale della società verrà messa sul mercato.
  • La valutazione di Saudi Aramco è un altro grande punto interrogativo. Il principe Mohammed ha dichiarato che si potrà ottenere una valutazione di 2 trilioni di dollari, sebbene il gigante dell’energia e i suoi banchieri stiano guardando un obiettivo più vicino a 1,7 trilioni di dollari. E altri analisti parlano di 1,5 trilioni. Disparità piuttosto ampie.
  • Per capire meglio la differenza: come osserva la CNN, la vendita anche dell’1% della società nella parte inferiore di tale intervallo porterebbe a 15 mld di dollari, mentre la vendita del 2% nella fascia più alta della valutazione potrebbe generare 40 mld, eclissando il record di 25 mld di dollari dell’Ipo di Alibaba nel 2014.

“Questo è sicuramente un evento serio che rimarrà nella storia dell’Arabia Saudita”, ha dichiarato Eid Al Shamri, amministratore delegato della banca di investimenti Ithraa Capital, nel suo ufficio di Riyadh durante la trasmissione dell’evento Ipo, spiegando che sarà interessante vedere quanta partecipazione ci sarà nel Paese.

Non è chiaro quanto della capitalizzazione di Aramco sarà venduto localmente prima che inizi il trading. Le persone si sentono incoraggiate a investire nel bene più importante del regno e molti sauditi vedono l’Ipo come una dimostrazione di lealtà versola nazione.

Al Shamri ha detto di aver sentito parlare di gente che sta pensando di vendere casa o prendere in prestito denaro per acquistare azioni. Non un buon segno, considerata l’incertezza della situazione: nessuno sa quale sarà il ritorno finale.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.