13 Novembre 2019

Come affrontare la sfida degli investimenti sostenibili (e del greenwashing)

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Douglas Beal, partner di Boston Consulting Group, spiega come muoversi nel mercato in grande ascesa degli investimenti sostenibili. Di Federica Venni.

 “Gli investimenti sostenibili sono una realtà in forte crescita già da qualche anno e si stanno consolidando sempre di più. È perciò indispensabile sapere come muoversi e distinguersi in un mercato sì fiorente ma piuttosto caotico”. Douglas Beal, partner di Boston Consulting Group e responsabile del Total societal impact & sustainability, da anni lavora con le grandi aziende sviluppando strategie di impatto sociale e ambientale positivo.

Una recente ricerca firmata dallo stesso Beal e da altri partner del gruppo prova a mettere nero su bianco quali siano le azioni da mettere in campo per affrontare le sfide che i mercati finanziari, in quest’epoca di grandi cambiamenti, offrono. Ma facciamo un passo indietro e partiamo dai numeri: gli investimenti sostenibili crescono in tutto il mondo in modo costante, superando in valore assoluto ben oltre 30mila mld di dollari di asset nel 2018. Il trend, analizzato dalla Global Sustainable Investment Association, parla di crescita del 30% circa rispetto al 2016. Un’impennata che crea grandi opportunità per gli asset manager che dimostrano lungimiranza nella gestione di beni e patrimoni.  Da cosa è data questa crescita? “Prima di tutto è una questione di trasparenza”, spiega Beal.

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di novembre.

Puoi abbonarti al magazine in versione cartacea oppure puoi accedere alla versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.