Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
SAS

Milano e Roma, +90% di ordini a domicilio per Deliveroo

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Milano e Roma fanno volare il food delivery. Nelle due città, infatti, la piattaforma per gli ordini a domicilio ha segnato una crescita nel numero di ordinazioni, nel 2019, del 98% a Milano e del 91% a Roma. Insieme agli ordini è aumentato anche il numero di ristoranti che sceglie di affidarsi ai rider di Deliveroo per la consegna dei pasti: Milano guida la classifica sulla piattaforma, infatti, sono più di 2.000 i locali disponibili. A Roma, invece, i ristoranti da cui è possibile ordinare cibo a domicilio oltre 1.500. La tipologia di cucine disponibili è variegata: a Milano sono 26, a Roma 20 tra cui hawaiana, cinese, messicana, indiano, egiziana.

“Il numero dei ristoranti che scelgono di collaborare con la nostra piattaforma è aumentato considerevolmente nell’ultimo anno, fino a superare, in tutta Italia, quota 9.000 – spiega Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia che abbiamo intervistato qui – Deliveroo rappresenta infatti un canale di fatturato incrementale, che non impatta sui costi fissi, che rende più efficiente il servizio e consente di aumentare, in media, il giro d’affari del ristorante in media fino al 30%”.

Stefania Urso, uno dei Founder del brand Gusto 17 di Milano, ha affermato che la collaborazione con Deliveroo ha permesso alla sua azienda “di aumentare il fatturato dal 15% nei mesi estivi fino ad arrivare ad un 50% registrato nei mesi invernali. L’innovazione è uno strumento fondamentale per intercettare nuovi trend di consumo, nuove abitudini e, quindi, continuare a far apprezzare ad un numero sempre crescente di consumatori il nostro prodotto”.

Anche Fabio Calabrese, proprietario della risto-pizzeria ReBasilico di Roma, ha registrato un considerevole aumento di fatturato: “Collaboriamo con Deliveroo dal 2017 e in questi anni abbiamo avuto la possibilità di verificare persona le potenzialità del food delivery. Abbiamo registrato un aumento degli ordini sia per quanto riguarda le nostre pizze, sia per il resto della nostra offerta per un aumento complessivo del fatturato di circa il 200%. Le esigenze di chi si reca al ristorante, per il piacere di trascorrere una serata in compagnia con buon cibo, e le esigenze di chi invece ordina da casa sono molto diverse e non si sovrappongono. Il food delivery ci consente quindi di completare la nostra offerta e il posizionamento sul mercato”.

SAS ARTICOLO
SAS
Finanza Agevolata
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
dhl
anima 2
data factor

I più letti