Advertisement

31 Gennaio 2020

Coronavirus, piloti fanno causa all’American Airlines

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La compagnia aerea americana American Airlines ha annunciato, mercoledì, l’intenzione di sospendere i voli quotidiani tra Los Angeles e Shangai e Pechino a partire dal 9 febbraio fino al 27 marzo. La decisione non è piaciuta ai piloti, che non hanno alcuna intenzione di attendere oltre, per uno stop definitivo dei voli verso il Paese epicentro dell’epidemia di coronavirus. Il sindacato dei piloti dell’American Airlines, infatti, ieri ha fatto causa contro la compagnia aerea, in Texas, chiedendo al giudice di imporre lo stop immediato ai voli in Cina a causa del rischio per la salute.

Nel ricorso, la Allied Pilots Association, che rappresenta i 15mila piloti dell’American Airlines, ha accusato la compagnia più grande del mondo di “esporre in modo intenzionale e negligente i suoi dipendenti al coronavirus, una malattia contagiosa potenzialmente fatale, continuando le sue operazioni di volo da e per la Cina”. L’epidemia, lo ricordiamo, ha già causato 170 morti in Cina e ha infettato circa 8 mila persone in diversi Paesi.

L’American Airlines opera anche voli quotidiani tra il Los Angeles International Airport ed Hong Kong e tra Dallas/Fort Worth e Shanghai, Pechino e Hong Kong. In risposta al ricorso presentato ieri, la compagnia ha diffuso questa dichiarazione: “Siamo in stretto contatto con i Centers for Disease Control and Prevention e le autorità sanitarie globali per fare in modo di prendere tutte le necessarie precauzioni per i nostri clienti ed i membri del nostro team”. Anche i sindacati che rappresentano gli assistenti di volo appoggiano il ricorso dei piloti. “Ogni precauzione deve essere presa per proteggere la salute degli equipaggi dell’American Airlines e dei passeggeri”, ha detto Lori Bassani, presidente della Association of Professional Flight Attendants, che rappresenta 28mila assistenti di volo. “La nostra sicurezza non è in vendita, noi siamo con i piloti”, ha concluso chiedendo alla compagnia ed “al governo federale di mettersi dalla parte della cautela e bloccare tutti i voli da e per la Cina”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.