Advertisement

16 Marzo 2020

Quando la finanza è donna

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Dieci cfo al femminile, un patrimonio per le aziende italiane. Articolo pubblicato sul numero di Fortune Italia di marzo.

 

Quando si parla di parità di genere, c’è un settore, quello finanziario, in cui i dati indicano una distanza da colmare ancora consistente. A livello globale, secondo l’ultimo rapporto CS Gender 3000 di Credit Suisse, appena il 5% delle aziende esaminate ha Ceo donne e meno del 15% Cfo donne. Le posizioni occupate dalle donne sono ancora quasi sempre escluse dai vertici operativi e decisionali. Ma se le donne Ceo in Italia restano pochissime, c’è una tendenza che lascia ben sperare: sono di più le donne che arrivano a ricoprire il ruolo di Chief financial officer. Ne abbiamo scelte dieci, rappresentative di diversi settori, per evidenziare un bacino di competenze e professionalità che può contribuire a migliorare il rapporto tra uomini e donne al vertice delle imprese italiane. Non è una classifica, e sicuramente ci sono altre manager che meriterebbero una citazione. Ma i profili che abbiamo individuato hanno in comune, a prescindere dal dato anagrafico, percorsi che fanno ben sperare.

 

Alessandra Pasini 

Snam 

Nata a Padova nel 1973, è Chief financial officer di Snam dal novembre 2016 e Chief international & business development officer da novembre 2019. Ha iniziato la carriera lavorando nel controllo di gestione di Kraft Jacobs Suchards. Nel 1997 è entrata in Citi dove ha svolto diverse funzioni nei dipartimenti credito, corporate banking e per un periodo ha ricoperto il ruolo di Chief of staff del Country manager. A partire dal 2000 è entrata a far parte del team di Investment Banking e si è occupata dell’operazione di separazione di Snam Rete Gas da Eni e relativa quotazione. Nel 2013 entra in Barclays come Deputy head of investment banking Italia e nel 2015 diventa responsabile dell’Investment Banking per l’Italia a diretto riporto del responsabile Emea.
Da aprile 2017 a novembre 2017 è stata presidente di Snam Rete Gas 

 

Viviana Ascani  

Credito Fondiario 

Oltre 20 anni di esperienza in investment banking e financial services, è Cfo del Credito Fondiario. Ha esperienze precedenti come Finance director in Dexia Crediop, come Head of strategic planning and control in Sanpaolo Invest Sim, oltre a cinque anni come Auditor nella società di consulenza PricewaterhouseCoopers 

 

 

 

 

Emanuela Bono  

Cdp Equity 

Classe 1982, figlia dell’Ad di Fincantieri Giuseppe Bono, è entrata in Cdp nello staff dell’ex Ad Fabio Gallia, quattro anni fa. In precedenza, è stata nel Ceo staff di Bnl Bnp Paribas (con Gallia), analista di Merril Lynch International, associato della divisione investment banking di Nomura Italia Sim Spa, responsabile pianificazione finanziaria e tesoreria di Ntv 

 

 

 

Barbara Cavaleri 

Vodafone Italia 

Finance director di Vodafone Italia, è anche membro del Comitato esecutivo e membro del Consiglio di amministrazione da settembre 2016. Entrata nel Gruppo nel 1999, ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità, fino ad assumere l’incarico di Finance director di Vodafone Group Technology a Londra. In precedenza, è stata auditor e consulente per numerose multinazionali 

 

 

 

Francesca Garcea  

Unilever 

È direttore finanziario per l’Italia della multinazionale anglo-olandese proprietaria di molti marchi importanti, da Lipton e Knorr, a Dove. In Unilever è stata Supply chain finance manager in Italia, Global finance director Skin Care a Londra e tre anni nella branch olandese. In precedenza, ha lavorato in McKinsey e Deloitte 

 

 

 

 

Maddalena Gargano 

Repsol Italia 

È Chief financial officer di Repsol Italia, una delle più importanti società del settore Oil&Gas, dal novembre 2018. Arriva da una lunga esperienza in Groupon, dove ha svolto anche il ruolo di Controller Italia, Israele e Emirati Arabi. Nel curriculum anche un passaggio nella consulenza, in PWC 

 

 

 

Alessandra Genco  

Leonardo 

Prima di assumere l’incarico attuale in Leonardo, ha ricoperto in azienda diverse posizioni, tra cui quelle di Vice president group finance, responsabile capital markets, tesoreria, investimenti e assicurazioni e responsabile Investimenti e Portfolio Evaluation. Vanta una precedente esperienza in Goldman Sachs, a New York, come Vice president della divisione investment banking 

 

 

 

Letizia Gori  

Missoni 

Chief financial officer di Missoni, lavora per la casa di moda dal novembre 2017. È stata responsabile area amministrazione, finanza e controllo di Vionnet per otto anni. Precedentemente, dopo un master all’Università di Macerata-Ancona-Urbino, una  esperienza da libero professionista come commercialista 

 

 

 

Cinzia Zucchelli 

Fiera Milano Congressi 

Da undici anni in Fiera Milano, nel ruolo di planning and control manager, è Chief financial officer di Fiera Milano Congressi dal dicembre 2018. Due le principali esperienze precedenti: quella di responsabile bilancio consolidato di BT e quella nel settore  pianificazione e controllo di I.net 

 

 

 

 

Alessandra Piccinino 

Moleskine 

È da un anno Cfo di Moleskine. Nella sua carriera, vari ruoli nel campo di amministrazione finanza e controllo nella società The Dow Chemical Company, multinazionale americana nel settore della chimica di base e quotata al Nyse; la carica di Chief financial officer in Axitea; il ruolo di consigliere di amministrazione di Mediaset, Pierrel e Italgas  

 

 

 

Articolo pubblicato sul numero di Fortune Italia di marzo.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.