19 Marzo 2020

Enel chiude il 2019 con utile netto ordinario +17,4%

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Risultati 2019 in linea con la guidance di gruppo per Enel. L’anno si è chiuso con un utile netto ordinario in crescita del 17,4% a 4.767 milioni di euro ma con un risultato netto in calo a 2.174 milioni di euro (4.789 milioni di euro nel 2018, -54,6%) per effetto essenzialmente dell’adeguamento di valore effettuato su alcuni impianti a carbone. Il dividendo complessivo proposto per l’intero esercizio 2019 è pari a 0,328 euro per azione.

Ecco un quadro dei principali dati economico-finanziari consolidati del gruppo guidato da Francesco Starace.

 

  • Ricavi a 80.327 milioni di euro (75.575 milioni di euro nel 2018, +6,3%)
    • incremento principalmente attribuibile alle attività di Infrastrutture e Reti, in particolare in America Latina, per il contributo di Enel Distribuição São Paulo in Brasile e per la risoluzione di temi regolatori pregressi in Argentina, nonché alle attività di Generazione Termoelettrica e Trading in Italia per le maggiori attività di trading e per gli effetti connessi all’applicazione delle recenti interpretazioni dell’IFRIC

 

  • EBITDA a 17.704 milioni di euro (16.351 milioni di euro nel 2018, +8,3%)

 

  • EBITDA ordinario a 17.905 milioni di euro (16.158 milioni di euro nel 2018, +10,8%) al netto delle partite straordinarie dei periodi a confronto
    • incremento guidato dalle Infrastrutture e Reti in America Latina, che beneficiano del risultato di Enel Distribuição São Paulo e della risoluzione di temi regolatori pregressi in Argentina, nonché dall’incremento dei margini nelle attività di Generazione Termoelettrica e Trading in Spagna e in Brasile

 

  • Risultato netto del Gruppo a 2.174 milioni di euro (4.789 milioni di euro nel 2018, -54,6%) per effetto essenzialmente dell’adeguamento di valore effettuato su taluni impianti a carbone

 

  • Utile netto ordinario del Gruppo a 4.767 milioni di euro (4.060 milioni di euro nel 2018, +17,4%) al netto delle partite straordinarie dei periodi a confronto
    • la variazione riflette il miglioramento dei risultati operativi ordinari

 

  • Indebitamento finanziario netto a 45.175 milioni di euro (089 milioni di euro a fine 2018, +9,9%)
    • in aumento principalmente per effetto degli investimenti del periodo, dei tassi di cambio sfavorevoli e per la prima applicazione dell’IFRS 16

 

  • Il dividendo complessivo proposto per l’intero esercizio 2019 è pari a 0,328 euro per azione (di cui 0,16 euro per azione già corrisposti quale acconto a gennaio 2020)

 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.