Advertisement

31 Marzo 2020

Food delivery, con MyCia è ‘personalizzato’

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Intolleranze, allergie, ma anche gusti personali: una vera e propria Carta d’identità alimentare grazie alla quale accedere a un’offerta ‘personalizzata’ di food a domicilio. Si chiama MyCia l’app per il delivery intelligente: non è una piattaforma di delivery né l’ennesimo social che segnala la spesa a domicilio, ma un servizio che permette di visualizzare tramite App i ristoranti e gli alimentari che possono consegnare piatti e i prodotti compatibili con le proprie esigenze.

Dall’altra parte, in maniera completamente gratuita, gli esercenti possono dare la massima visibilità al servizio di consegna a domicilio che attuano, sia in termini di ristorazione che di generi alimentari ordinabili, pubblicando i menù o le liste prodotti dedicati all’asporto. La digitalizzazione del menù, che consente al ristoratore di condividerlo direttamente dall’App tramite link dedicato da far girare anche con WhatsApp, è l’altro cavallo di battaglia del progetto food-tech. Ma è il rispetto delle esigenze alimentari delle persone a fare la differenza.

”In un momento così drammatico, ci è sembrato doveroso mettere in campo un nuovo strumento che potesse aiutare con ancora maggiore efficacia e rapidità i ristoratori e mondo food”, spiega Pietro Ruffoni, Ceo di HealthyFood e ideatore del network. ”In queste ultime settimane – ricorda – abbiamo assistito alla nascita di tanti portali dedicati al delivery. La nostra app è differente: con il delivery intelligente aiuta l’utente, alle prese con elenchi di ristoranti, negozi di alimentari, pescherie ecc, a barcamenarsi tra diversi filtri trovando in tre tap l’asporto del piatto desiderato o il negozio con i prodotti specifici di cui ha bisogno. Non solo, abbiamo scelto la totale gratuità proprio per supportare quei ristoratori e negozianti eroici che non si arrendono alla crisi e assicurano un servizio essenziale a tutti noi. Non poteva mancare il nostro supporto agli sforzi che tutti loro stanno facendo”.

Questa implementazione è stata resa possibile grazie a un nuovo investimento in tecnologia che l’azienda ha fortemente voluto per supportare, in una fase di grande difficoltà, i ristoranti aperti e i negozi di alimentari che effettuino consegne a domicilio. MyCia è l’unico network che consente di visualizzare tramite App, scaricabile gratuitamente su AppleStore e GooglePlay, solamente i menù filtrati e preordinati in base allo stile alimentare di ognuno e capire quindi rapidamente quale ristorante o, novità di questi giorni, quale esercente contattare per ordinare il proprio piatto o alimento preferito.

E il progetto ha anche il sostegno di Fipe: ”Guardiamo sempre con interesse e attenzione – dichiara Roberto Calugi, direttore generale di Fipe Confcommercio – a tutte quelle iniziative che in un momento drammatico come questo mettono a disposizione delle imprese della ristorazione strumenti utili a mantenere viva la fiammella dell’attività. Il delivery non solo è oggi l’unico servizio possibile che i ristoranti possono erogare ma anche per il futuro si conferma parte importante del nostro mondo. Per i consumatori, costretti a stare in casa, non ha solo un valore funzionale ma viene apprezzato anche e soprattutto per gli aspetti immateriali e psicologici”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.