CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Il rinascimento post Coronavirus e il ruolo del design

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
design pepsico covid-19
Aboca banner articolo

La pandemia di coronavirus ci offre la possibilità di costruire un mondo nuovo, con una economia più attenta ai valori umani. Ne abbiamo parlato in collegamento da New York con Mauro Porcini, designer tra i più influenti al mondo. La versione completa di questo articolo, a firma di Carlotta Balena, è disponibile sul numero di Fortune Italia di maggio.

 

Come ormai qualsiasi conversazione in questi tempi, il mio incontro su Zoom con Mauro Porcini in collegamento dalla sua casa di East Hampton, New York, inizia inevitabilmente parlando di Coronavirus. A differenza degli altri, però, il lockdown lui lo descrive con un fiume impetuoso di parole incoraggianti: “L’innovazione parte sempre dalla crisi”. L’intervista la potremmo anche chiudere qui, se non fosse che la sua visione del ‘pensa positivo’, del bicchiere mezzo pieno, della grande opportunità nascosta anche in un momento storico difficile come quello che stiamo attraversando è un insegnamento che vale la pena approfondire. In più, la vita di Porcini, classe 1975, un percorso di continue ‘sliding doors’, cioè di momenti in cui la scelta giusta è stata determinante per arrivare al successo, è l’applicazione puntuale di questa visione. Che l’ha portato da Gallarate, in provincia di Varese, a diventare un designer affermato in tutto il mondo e Chief design officer della multinazionale PepsiCo, tra le più grandi aziende di food&beverage, presente in 200 Paesi, con 67 mld di $ di ricavi nel 2019 e con un portfolio di 23 brand (Gatorade, Tropicana, Lipton).

 

“Questo periodo ci sta dando la possibilità di rallentare, di pensare. Ho ricominciato a dipingere, sto scrivendo il mio libro. Questo potenziale vuoto che è l’essere a casa va riempito con la creatività e l’intelletto. Abbiamo l’opportunità incredibile di avere di nuovo del tempo e se non usciremo da questa crisi avendo imparato qualcosa o avendo dato qualcosa allora questo virus avrà vinto due volte”. È il momento di difficoltà, è il bisogno di adattamento e di cambiamento che spinge la creatività: “L’intelligenza collettiva sta emergendo in modo pazzesco in tutti i settori, basta vedere quello che si sta facendo per inventare e produrre nuove mascherine e nuove attrezzature di protezione. Ma anche nella comunicazione: i designer stanno usando la grafica per diffondere messaggi e informazioni. È un momento di grande esplosione della creatività”.

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di maggio. Si può comprare in edicola e in versione digitale, oppure ci si può abbonare:

ABBONAMENTO CARTACEO

ABBONAMENTO DIGITALE

Comprate giornali e riviste, in edicola e online, abbonatevi se ne avete la possibilità. È l’unico modo per sostenere l’informazione anche in una fase difficile come quella che stiamo vivendo per l’emergenza Coronavirus.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.